Continuano gli sviluppi in vista della 24 Ore della Nissan DeltaWing

Nissan Deltawing: Primi test Europei a Snetterton

Nissan-DeltaWing-Snetterton-Rain-Test-fronte

Gli sviluppi del prototipo Nissan DeltaWing continuano in Europa, con un test sul bagnato realizzato ieri sul circuito di Sntetterton in Inghilterra con i piloti Franchitti e Michael Krumm.

L’obbiettivo è la 24 ore di Le Mans.

Darren Cox, General Manager Nissan in Europa ha dichiarato: “L’intero DeltaWing Nissan team sta imparando moltissimo. Il team ha avuto modo di testare delle condizioni meteo che potrebberò affontare il 16/17 Giugno”.

Progettata da Ben Bowlby, la DeltaWing nasce in collaborazione con l’imprenditore americano del motorsport Don Panoz, l’ex-pilota di Formula 1 e fondatore di All-American Racers Dan Gurney, il team Highcroft Racing di Duncan Dayton, monta un propulsore 1.6 turbo benzina elaborato per le gare da Nissan, pesa la metà e dimezza la resistenza aerodinamica.

Nissan-DeltaWing-Snetterton-Rain-Test-Dietro

Il motore DIG-T (acronimo inglese che significa “Direct Injection Gasoline – Turbocharged”) sviluppa circa 300 CV, sufficienti a dare a Nissan DeltaWing tempi di giro di poco inferiori ai prototipi di classe LMP1 a Le Mans, nonostante abbia solo metà della loro potenza. La tecnologia è in comune con i veicoli della gamma stradale di Nissan, come Nissan Juke DIG-T top di gamma.

Nissan DeltaWing è diversa da ogni altra vettura da competizione. L’abitacolo è sistemato in posizione eccezionalmente arretrata, quasi oltre l’assale posteriore. La scocca ha la forma di una punta di freccia, che richiama appunto la lettera maiuscola greca “delta”. Le snelle gomme anteriori sono state create appositamente da Michelin. Dato che il motore è in posizione posteriore, la distribuzione del peso è a favore della coda per esaltare la manovrabilità. La leggerezza strutturale e l’eccellente aerodinamica aumentano l’efficienza.

I test della DeltaWing Nissan continueranno settimana prossima con altri 2 giorni di prove in programma.


Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi