Pininfarina Cambiano Tre Quarti

Pininfarina Cambiano: Al Salone di Pechino – Video

Pininfarina-Cambiano

Pininfarina porterà al Salone di Pechino (Beijing) la concept Cambiano (nome del Paese della sede principale del gruppo Pininarina).

La Cambiano è una berlina sportiva di lusso dalle linee morbide e classiche, pulite, vagamente “americane” (personalmente la linea laterale mi ricorda la Camaro e la Pontiac in alcuni punti). Il tetto panoramico, traslucido in alcune parti e trasparenti in altre, sparisce allo sguardo e riempe la vettura di luce e lascia intravedere la struttura reticolare in carbonio (soluzione quasi architettonica). Tre porte (un po’ come sulla Veloster Hyundai): una per il lato conducente, due per il lato passeggero che si aprono a libro e senza montante centrale.
Il colore grigio dorato e gli inserti metallici ne sottolineano le linee tese e contribuiscono alla sensazione quasi eterea dell’auto.

Pininfarina-Cambiano-Porte-Aperte

Gli interni sono puliti luminosi i sedili separati spaziosi rendono l’interno quasi “arredato”. I materiali scelti oltre ad offrire piacevoli sensazioni al tatto, esprimono pulizia qualità al top e lusso: pelli, una plastica derivata da sostanze zuccherine, melasse e siero di latte per i pannelli delle porte, leno riciclato il legno delle “briccole”, i pali di quercia europea usati per segnare la navigazione e per l’approdo delle barche all’interno della laguna di Venezia per il pavimento piatto.

pininfarina-cambiano-interni

Alcune chicche: la Pininfarina Cambiano è la prima auto a integrare nel suo abitacolo una proiezione di video-arte contemporanea creata appositamente dall’artista spagnolo Javier Fernandez con un linguaggio molto personale fatto di immagini manipolate e sovrapposte. Proiettata sul padiglione, l’opera può essere apprezzata dai passeggeri posteriori durante il viaggio; l’orologio nella strumentazione è realizzato appositamente dalla maison orologiera svizzera Bovet, che può essere estratto dalla plancia e indossato fissandolo al polso con il cinturino. Bovet ha personalizzato per la Cambiano il cronografo sviluppato con Pininfarina Extra nel 2011.

Il motore è sono in realtà 4, uno per ogni ruoita sviluppai da Magneti Marelli, Power train indipendenti a magneti permanenti da 600 Kw, range extended con microturbina a flusso assiale che garantisce un autonomia nel ciclo misto di 800 Km (modalità puro elettrico 205 Km), in grado di spingere la Cambiano fino a 275 Km/h (ma la velocità è limitata elettronicamente è 250). La microturbina Bladon Jets da 50 kW, alimentata a gasolio ma compatibile anche con diversi tipi di combustibile mediante specifica taratura, ricarica la batteria. A batteria scarica con la turbina accesa la vettura raggiunge la velocità massima di 152km/h. Da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi.
Tempo di ricarica 6 ore con rete da 6KWh.

Il pacco batteria è nel bagagliaio e non impatta minimamente sulla linea della Cambiano Pininfarina.

Dimensioni: lunghezza massima 504 cm, larghezza massima 200 cm, altezza massima 136 cm, CX 0,28.

In sintesi la coupé di lusso Cambiano di Pininfarina è una vettura estremamente elegante, ma soprattutto ecologica e che trasmette una sensazione di pulizia e leggerezza che poche vetture/concept oggi sanno trasmettere.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi