McLaren P1 Nurburgring

McLaren P1: nel ristretto “club” dei sotto i 7 minuti

mclaren-p1-nurburgring-09

McLaren P1 – 20,8 Km percorsi ad una velocità media superiore a 178 Km/h, 150 curve, 300 metri di dislivelli, curve con accelerazioni di 2 g il tutto in meno di sette minuti. La McLaren P1 entra nell’esclusivo club delle vetture che hanno percorso l’inferno verde del Nurburgring in meno di 7 minuti.

L’esemplare di P1 color Supernova Silver, nome in codice XP2R, è stata guidata per 390 miglia da Woking in Inghilterra al Nurburgring. All’arrivo è stata impostata la modalità “Race”, estesa l’ala posteriore di 300 mm, abbassato (di 50 mm) e irrigidito l’assetto per “trasformarla” in una vettura da corsa a tutti gli effetti.

La McLaren P1 monta un motore V8 biturbo 3.8 litri da circa 730 cavalli che lavora in sinergia con un motore elettrico da circa 180 cavalli. Il tempo da 0 a 100 è di appena 2.8 secondi; i 300 km/h si raggiungono in 16,5 secondi.

English Version: The McLaren name was born on the racetrack and, 50 years on, is the most successful name in global motorsport. That desire and determination to push for every extra tenth of a second, and obsessive focus on perfection, has seen the final development objective for the now sold out McLaren P1™ achieved: a sub-seven minute lap time of the Nürburgring circuit.

From the outset, the McLaren P1™ has been developed with one clear goal: to be the best driver’s car on both road and track. To achieve this, the development programme has focussed on ensuring the McLaren P1™ pushes the boundaries in terms of sheer performance, with testing carried out in some of the harshest conditions around the world. But one challenge remained, and that was arguably the toughest of them all.

20.8 kilometres driven at an average speed in excess of 178 km/h. Sounds easy, until you add in more than 150 corners, 300 metres of elevation changes and cornering forces of up to 2g. All in less than seven minutes…

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi