bmw-r-ninet

Moto dell’anno 2013 di Cavalli Vapore

31/12/2013
2.707 Views
bmw-r-ninet-2

Il 2013 ha portato molte novità e alcuni interessanti concept nel panorama motociclistico.

Escludendo il mondo dei maxi scooter il 2013 ha visto la prevalenza di due correnti.
La prima di chi ha cercato di interpretare e di capire la moto del futuro come MV Agusta con la Turismo Veloce o Ducati che ha portato all’estremo la 1199 con la versione 1199 Superleggera.

ducati-1199-superleggera

L’altra corrente è quella di chi è tornato al passato con versioni classiche come Moto Guzzi che oltre aver visto l’arrivo sul mercato della California 1400 ha rifatto il lock alla V7 o Triumph con la Thunderbird Commander e la Thunderbird LT.

moto-guzzi-v7-special

Nel panorama dei maxi scooter abbiamo visto il Kawasaki J300 il primo scooter europeo della casa giapponese ma i protagonisti sono stati i tre ruote con il concept Yamaha Tricity e il Peugeot Metropolis.

yamaha-tricity-concept

Tra le altre novità vale la pena citare la nuova naked di casa BMW la S 1000 R, la terza generazione del Monster il Ducati Monster 1200 e la nuova versione della Kawasaki Z1000 con un design completamente rivisto e più aggressivo.

kawasaki-z1000

Per noi la moto dell’anno 2013 è la scommessa di casa BMW la R nineT una moto che racchiude tutta l’esperienza di casa BMW.

bmw-r-ninet-tre-quarti-anteriore

La nineT era stata anticipata dal concept BMW Concept Ninety presentato per celebrare i 90 anni di BMW e i 40 della BMW R 90 S. BMW R nineT è entrata in produzione e arriverà a breve nonostante non sia ancora disponibile abbiamo deciso di eleggerla moto dell’anno 2013 per il lavoro di BMW che ha fuso in una moto tradizione e futuro.

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi