Toyota Yaris Hybrid R

Toyota Yaris Hybrid R: concept da 420 cavalli – video

toyota-yaris-hybrid-r-17

Toyota Yaris Hybrid R– Toyota presenta al Salone di Francoforte il concept Yaris Hybrid R che miscela al meglio sportività ed efficienza. Le ruote anteriori sono mosse da un 1.6 Turbo benzina 4 cilindri da 300 cavalli appositamente sviluppato dalla TMG (Toyota Motorsport GmbH) in accordo con le regole per i motori del Campionato Mondiale FIA Endurance; quelle posteriori da due motori, uno per ogni ruota, da 60 cavalli elettrici. In totale la Yaris Hybrid R può contare su ben 420 cavalli.

Ma i motori non finiscono qui… un terzo motore elettrico, sempre da 60 cavalli, è posizionato tra il motore a benzina e il cambio sequenziale a sei rapporti e lavora come generatore in due fasi diverse: durante la decelerazione per alimentare il super accumulatore e durante l’accelerazione alimenta direttamente i motori elettrico posteriore. Quest’ultimo avverrà solo quando la potenza e la coppia del motore supera il potenziale aderenza delle ruote anteriori. Il generatore si comporta come un sistema perfezionato di controllo della trazione, reindirizzando la coppia come energia elettrica alle ruote posteriori, per incrementare l’accelerazione e migliorare la maneggevolezza piuttosto che semplicemente per limitare la potenza del motore.

Due le modalità di guida: Road e Track. La prima per l’uso quotidiano prevede una riduzione della potenza a tutto vantaggio dei consumi e delle emissioni; la seconda sfrutta al massimo le potenzialità del sistema ibrido, massimizzando l’erogazione di potenza ed offrendo la massima sportività alla vettura, inoltre i motori elettrici posteriori, uno per ciascuna ruota, permettono di migliorare l’handling della Yaris Hybrid – in curva, modificando la distribuzione della coppia tra la ruota di destra e quella di sinistra.

Esteticamente la Yaris Hybrid R è più aggressiva rispetto ai modelli attualmente in commercio e caratterizzata da cerchi in lega da 18 pollici TRD, griglia sportiva, paraurti con incorporate due ampie prese d’aria e luci di marcia diurne a LED di colore blu. Infine una linea circonda l’auto del colore blu che identifica le vetture elettriche della casa giapponese. Riprendendo i colori esterni, i sedili Recaro Bucket bicolore sono caratterizzati da rinforzi laterali in pelle nera e Alcantara blu; completano l’assetto sportivo il volante e i pedali (presi direttamente della GT86).

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi