Audi TTS Roadster

Audi TT: la nuova Roadster

Audi presenta la versione a cielo aperto della coupé TT. Sarà disponibile sia in versione TT che TTS. Al Salone di Parigi il primo conftronto con pubblico ed addetti del settore.
Audi-TT-Roadster-12

Audi TT Roadster – L’idea della prima versione scoperta della TT venne subito dopo la coupè nel 1994, quando era già ben chiara in Audi l’idea di fare una vettura sportiva a tutto tondo elegante originale e che strissasse gli occhi alle vetture americane. Ora la storia si ripete con le nuove Audi TT Roadster e TTS.

Il progetto parte da un telaio rigido ma che sappia offrire un buon confort di marcia. L’estetica stizza l’occhio alla “sorellona” Audi R8, con le nuove luci a matrice di LED, disponibili come optional, e le linee classiche dei roadster compatti con diversi richiami alla prima generazione. Gli interni “calzano” intorno al pilota come un abito realizzato su misura e richiamano gli elementi già visti sulla TT Coupé con materiali di qualità e soluzioni non banali (anche se credo che difficilmente sapranno pareggiare la bellezza degli interni stile guantone da baseball della prima generazione, li ricordate?)

Audi-TT-Roadster-11

Al momento del lancio, che avverrà i primi mesi del 2015, la TT sarà venduta con due motori turbo 4 cilindri: un TDI e un TFSI benzina. Un potente TFSI sarà disponibile sulla TTS. La potenza andrà dai 185 ai 310 cavalli, un netto passo avanti rispetto alla precedente generazione. La TTS sarà capace di toccare i 100 in soli 4,9 secondi e di raggiungere una velocità massima di 250 Km/h (limitata elettronicamente. Di serie la nuova Roadster Audi adotterà un cambio a sei rapporti, ma sarà disponibile l’automatico 6 rapporti doppia frizione.
La trazione sarà permanente sulle quattro ruote.

Sospensioni McPherson, componenti in alluminio, che riducono il peso delle masse sospese, volante studiato ad hoc sono solo alcuni degli elementi cardine del telaio che sapranno offrire alla TT e all TTS un’ottima stabilità.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi