smart fuorjoy live

smart fourjoy: anteprima italiana con una madrina d’eccezione

07/02/2014
3.160 Views
smart-fourjoy

smart fourjoy – Anteprima italiana ieri a Roma nel quartiere Ostiense, nuovo cuore della street art cittadina, per la smart fourjoy, concept che anticipa alcune delle soluzioni che troveremo nella nuova generazione di smart che vedrà la luce il prossimo novembre.

La fourjoy nasce per vivere la città in un nuovo modo aperto leggero e solare. Priva di tetto e portiere, non crea quella sensazione di armatura tipica dell’automobile ed anzi offre un invito alla città ad entra dentro la vettura e viceversa. La scelta cromatica, bianco perlato per l’esterno, bianco e azzurro per sedili ed interni e la cellula tridion cromata, dona alla fourjoy una grande sensazione di leggerezza. Il nuovo frontale “sorridente” con griglia a nido d’ape e logo smart centrale trasmette allegria. Sul tetto sono posizionati due longboard elettrici. Dal punto di vista meccanico la concept è mossa da un motore elettrico da 55 Kw con batterie a ioni di litio ricaricabile con la rete domestica in circa sette ore e in meno di un’ora con una wallbox.

smart-fourjoy-interni

La prossima generazione di smart sarà composta da 4 vetture da due e quattro posti, manterrà la caratteristica lunghezza ridotta ma verrà completamente aggiornata e rivista. L’operazione di lancio della forfour (prima volta nel mondo nel settore dell’auto) verrà realizzata in collaborazione con gli studenti della Università LUISS all’interno del progetto Business Game LUISS. Grazie al Business Game LUISS, infatti, gli studenti della prestigiosa Università italiana si cimenteranno nell’intero processo di lancio sul mercato italiano della smart forfour: dalla definizione del profilo dei potenziali clienti, all’identificazione del posizionamento, fino allo sviluppo del piano marketing ed alla scelta dei canali di comunicazione.

Dal 98 ad oggi smart ha mantenuto invariato fascino e attrattiva di auto da città pratica e sbarazzina, grazie anche alle diverse serie speciali (ben 40) e alle intelligenti proposte d’acquisto.

smart-forjeremy-chiabotto

Madrina della serata Cristina Chiabotto che oltre a presentare la fourjoy è diventata proprietaria della alata smart forjeremy, vettura realizzata in collaborazione con lo stilista Jeremy Scott su base della smart brabus caratterizzata da bianchi eleganti interni, cerchi in lega anch’essi bianchi e da due ali bianche e rosse sulla parte posteriore che le fanno simbolicamente spiccare il volo.

A testimoniare la modulabilità della smart all’esterno erano presenti due smart elettriche e la “ignorante” (in senso positivo) crossblade; all’interno la smart bike elettrica ebike.

smart-forjeremy-crossblade

Ultima sorpresa della serata l’ormai imminente arrivo di car2go a Roma, che dopo il grande successo milanese (car2go: sempre più successo per il carsharing milanese che amplia la flotta e raggiunge le 600 vetture) si prepara ad offrire una soluzione concreta e pratica per la mobilità della città eterna con centinaia di smart presenti sul territorio cittadino.


Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi