Tarox Test

Tarox: test severissimi prima della delibera degli impianti

Oltre 16 frenate al minuto per 36 ore consecutive a temperature dai 120 ai -40 gradi. Questi sono gli "estremi" test che devono superare i freni Tarox prima della messa in commercio.
06/03/2014
1.688 Views
tarox-test-3

Tarox – I test in laboratorio per i freni della Tarox, meticolosi e severi, servono per testare le condizioni di utilizzo “estremo” ai quali gli impianti frenanti potrebbero essere sottoposti nella “vita” quotidiana. Tarox prima di deliberare un proprio impianto frenante sottopone le pinze a 1000 azionamenti l’ora, oltre 16 al minuto, per 36 ore consecutive con temperature tra 120 gradi e i -40.

Questo livello di stress non viene raggiunto nemmeno nel mondo delle competizioni motoristiche, anche perché, in quelle situazioni, l’impianto frenante è sottoposto ad lavori intensi per un limitato periodo di tempo. La politica della Tarox è quella di produrre un impianto frenante migliorativo per la propria auto da utilizzare in tutte le condizioni meteo e strada offrendo prodotti che diano migliori performance rispetto al primo equipaggiamento deve avere la certezza di potere garantire una duratura stabilità delle elevate prestazioni.



Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi