Trofeo Milano 2014-01

Trofeo Milano 2014: l’Alfa Romeo Giulietta Spider del ’56 si aggiudica l’ottava edizione

Vince l’equipaggio formato da Marco e Riccardo Leva su Giulietta Spider del ’56 che ricevono in premio il fiocco terminale di un'antica guglia del Duomo di Milano
Trofeo-Milano-2014-25

Trofeo Milano 2014 – Si è conclusa sabato 4 ottobre, con la premiazione nel Cortile della Rocchetta del Castello Sforzesco, la 8^ edizione del Trofeo Milano organizzato dal CMAE: vincitore l’equipaggio 43, formato da Marco e Riccardo Leva, rispettivamente padre e figlio, alla guida di un rarissimo modello di Giulietta Spider del 56 facente parte del primo lotto mai prodotto. Questa edizione della manifestazione, organizzata annualmente dal CMAE – Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca, è stata un vero successo di pubblico. Piu di 10 mila visitatori, tra appassionati e curiosi, hanno ammirato le 33 motociclette e le 110 auto esposte nella Piazza d’Armi del Castello, 35 delle quali anteguerra, datate tra i primi del ‘900 agli anni ‘70,

Trofeo-Milano-2014-06

La giornata è stata intensa ma piena di soddisfazioni per gli organizzatori, per gli equipaggi, ma anche per i numerosi milanesi intervenuti per assistere all’evento: culmine della serata la premiazione, che si è svolta nella suggestiva cornice del Cortile della Rocchetta. Prima classificata assoluta della 8^ edizione è dunque la Giulietta Spider del ‘56, della scuderia CMAE, condotta dall’equipaggio formato da Marco Leva e Riccardo Leva: al team vincitore va il fiocco terminale di un’antica guglia del Duomo di Milano, che dopo 300 anni è stata smontata e concessa in comodato d’uso ventennale dalla Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano al Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca per rappresentare il Trofeo Milano. La guglia rimane quindi a Milano per il secondo anno consecutivo dato che il premio è stato vinto da un’auto appartenente al Club Milanese, fra i più antichi d’Italia. Al Secondo posto, con il numero 44, si sono piazzati Mauro e Mikaela Praga su Fiat 1100 TV del 56 mentre al terzo posto sono arrivati Mauro Bonfante con Cinzia Bruno a bordo della vettura n.41, una Fiat 1100 – 103 del ’56. Premiate inoltre alcune categorie tra le quali la vettura più vecchia: una Lancia Theta del 1914 e la vettura milanese più rappresentativa: una Alfa Romeo 6C 1750 GTC carrozzata Sala del ’32. Va sottolineato il fatto che, durante questa manifestazione, ben 7 equipaggi fossero completamente femminili e che fossero presenti ben 25 modelli unici di Alfa Romeo, dall’anno 1932 al ’75, a rappresentare i migliori modelli della produzione italiana Alfa Romeo.

Partite il sabato mattina dalla sede della Regione Lombardia – Piazza Città di Lombardia (Via Melchiorre Gioia), le auto hanno percorso piccole strade di campagna per raggiungere Cascina Guzzafame a Vigano di Gaggiano. Ripartite poi alla volta di Milano, le vetture hanno sfilato nella Piazza d’Armi del Castello fra l’entusiasmo del pubblico che, tra le varie attività pensate per la giornata, ha avuto l’opportunità di prendere parte ai corsi di Primo Soccorso a cura della Protezione Civile.

Trofeo-Milano-2014-20

Il Trofeo è stato pensato dal CMAE per perseguire l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza verso la cultura automobilistica e le auto d’epoca, come ha sottolineato al termine della giornata il presidente Marco Galassi: “Il Trofeo Milano – spiega il presidente – è organizzato non solo per coinvolgere e diffondere la cultura dell’automotive tra appassionati e neofiti, ma anche per mettere a disposizione la città di Milano, con la sua storia e le sue bellezze artistiche. Quest’anno, abbiamo deciso di creare un ponte tra passato e futuro, coinvolgendo due luoghi così diversi tra loro ma uniti da un legame indissolubile come la modernissima Piazza Città di Lombardia, sede della Regione Lombardia che ha ospitato la partenza e il trecentesco Castello Sforzesco, meta di arrivo delle vetture. Gli equipaggi, impegnati a sfidarsi in nome della sana competizione e dello spirito sportivo, hanno avuto modo di conoscere ben due realtà del capoluogo lombardo: quella cittadina e quella rurale della provincia, toccando con mano e assaporando i prodotti biologici di Cascina Guzzafame”.

Il Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca ringrazia per la collaborazione e la disponibilità i numerosi partner che hanno contribuito all’ottima riuscita dell’iniziativa: il Comune di Milano, che ha generosamente concesso gli spazi del Castello, la Regione Lombardia, la Provincia e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, i Vigili del Fuoco, la Polizia Locale in alta uniforme, la Polizia di Stato, l’Associazione Nazionale dei Carabinieri e la Banda della Polizia Locale, che ha rallegrato le attività pomeridiane con un indimenticabile concerto dal vivo. Un ultimo ringraziamento ai volontari della Protezione Civile per l’instancabile lavoro svolto durante la giornata.

fonte: comunicato C.M.A.E. Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi