FoodnMotion 2015 Monza

Food’n’Motion: L’evento, destinato alla catena del trasporto, della distribuzione degli alimenti

La quarta edizione di truckEmotion & vanEmotion, la manifestazione nazionale dedicata al mondo dei veicoli industriali e commerciali da trasporto e da lavoro, in programma all’Autodromo di Monza da venerdì 25 a domenica 27 settembre con ingresso libero, arricchisce anche quest’anno la formula con l’introduzione di Food’n’Motion.
09/09/2015
848 Views

FoodnMotion 2015 Monza

La quarta edizione di truckEmotion& vanEmotion, la manifestazione nazionale dedicata al mondo dei veicoli industriali e commerciali da trasporto e da lavoro, in programma all’Autodromo di Monza da venerdì 25 a domenica 27 settembre con ingresso libero, arricchisce anche quest’anno la formula con l’introduzione di Food’n’Motion.

Food’n’Motionè una novità nel panorama degli eventi legati al food&beverage, per i contenuti e le finalità che si prefigge. L’evento, infatti, è destinato alla catena del trasporto, della distribuzione, dei servizi e della logistica degli alimenti e si integra perfettamente nel contesto di truckEmotion & vanEmotion, diventandone il tema portante nell’anno in cui, grazie ad EXPO, Milano e l’alimentazione sono al centro dell’attenzione nazionale ed internazionale da parte delle Istituzioni, dei media, delle filiere di settore e degli stessi consumatori.

È nuovo perché per la prima volta il tema del trasporto è oggetto di un evento che ha l’obiettivo di creare un confronto aperto tra la filiera dell’autotrasporto e la filiera dell’agroalimentare insieme alle istituzioni di competenza e al mondo accademico, per fare fronte comune circa le problematiche connesse al trasporto di qualità per la sicurezza degli alimenti. Per queste ragioni, lo scambio è aperto anche alle aziende produttrici di eccellenze eno-gastronomiche, alle imprese fornitrici di servizi legati alla logistica distributiva e al trasporto degli alimenti, agli operatori professionali, alle associazioni di categoria e ai media, consapevoli del fatto che la qualità e la sicurezza degli alimenti, in arrivo sulle tavole dei consumatori, dipendono anche dalla qualità stessa del trasporto, dal primo all’ultimo miglio.

Il patrocinioconcesso a Food’n’Motion da parte della Commissione Europea, del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero delle Politiche Agricole Ambientali e Forestali, di ConfTrasporto, dell‘Università Alma Mater di Bologna, della Provincia di Monza e Brianza, del Comune di Monza, dell’Unione Internationale des Chaffeurs Routiers e dell’Associazione Noi Camionisti, conferma la forte attenzione su una tematica così importante, quale appunto quella del trasporto sano per la qualità e la sicurezza degli alimenti nel mercato attuale e futuro.

L’intera manifestazione, inoltre, rientra tra gli eventi “Fuori-Expo”, ottenendo il patrocinio di Expo e della Regione Lombardia.

Siamo molto curiosi per la nuova edizione di truckEmotion & vanEmotion 2015, ulteriormente arricchita di iniziative e contenuti, come Food’n’Motion, e pertanto siamo orgogliosi di poterla ospitare anche quest’anno in Autodromo” – ha affermato Andrea Sabatino, Direttore Marketing e Comunicazione Autodromo Nazionale di Monza, che ha continuato – “Food’n’Motion è un evento nuovo nel suo genere, presentato tra l’altro nel contesto di Expo 2015 e pone l’attenzione sull’importanza del trasporto sano degli alimenti. Questa tipologia di evento è assolutamente in linea con il piano di rilancio della nostra struttura che, oltre ad aumentare le attività competitive motoristiche in pista, prevede anche l’inserimento in calendario di importanti manifestazioni esperienziali e di grandissima attualità che rendono l’Autodromo Nazionale Monza sempre di più un luogo trasversale e accessibile ad un target non necessariamente appassionato di competizioni. Ci auguriamo, quindi, di poter ospitare questa manifestazione in Autodromo per molti anni”.

La logistica e il trasporto giocano un ruolo cruciale e strategico a tutela della qualità e della sicurezza lungo tutta la filiera agroalimentare, dal campo alla forchetta” – ha dichiarato il Prof. Riccardo Manzini, professore di Logistica presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell’Università di Bologna e Direttore del Food Supply Chain Center– che ha continuato “La misura e il controllo dell’impatto ambientale passano attraverso le scelte di trasporto, stoccaggio, imballaggio e confezionamento. La complessità nella progettazione, gestione e controllo di un sistema logistico è destinata a crescere di anno in anno, poiché il mercato di fornitura, produzione e consumo è sempre più decentrato e globalizzato e la domanda di cibo è in continua crescita. Nel nostro Centro di ricerca abbiamo sviluppato un laboratorio di monitoraggio degli stress fisico-ambientali per misurare e controllare la qualità del prodotto durante il trasporto a tutela del consumatore. Per questo, come Università, abbiamo accolto il coinvolgimento in Food’n’Motion e nelle iniziative che ne deriveranno per porre l’attenzione sul trasporto di qualità”.

fonte: comunicato evento

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi