Don't Emoji and Drive Ford Games Week

Ford Don’t Emoji and Drive: alla Milano Games Week

Ford Italia partecipa alla Games Week, il più importante appuntamento italiano con il mondo dei videogiochi, il messaggio della campagna creativa di sensibilizzazione “Don’t Emoji and Drive”
25/10/2015
1.347 Views

Don't Emoji and Drive Ford Games Week

Ford Don’t Emoji and Drive Ford Italia partecipa alla Games Week, il più importante appuntamento italiano con il mondo dei videogiochi, il messaggio della campagna creativa di sensibilizzazione “Don’t Emoji and Drive” (leggi qui: Ford: lancia la campagna “Don’t Emoji and Drive”) L’evento, giunto alla 4aedizione, si sta svolgendo a Milano FieraMilanoCity,  e attira da tutta Italia appassionati di ogni età, affascinati non solo dai videogiochi, ma anche dall’universo che vi ruota attorno, dalla game-art alla musica a 8 bit.

La campagna, nata in occasione del World Emoji Day e con la quale è stato vestito lo skyline dello stand Ford alla Games Week, si articola in una serie di grafiche costruite con la tecnica del mosaico: le emoticon costituiscono i ‘pixel’ di immagini più ampie in cui sono raffigurati un bambino, un anziano e un cane, tra gli utenti più vulnerabili della strada. Il messaggio veicolato suggerisce che anche una semplice emoticon inviata alla guida può nascondere un rischio, specialmente per le categorie più indifese di chi popola le strade. I visitatori della Games Week potranno registrarsi allo stand Ford e posare per una foto che riceveranno, ‘emojizzata’ in tempo reale, sotto forma di badge e in formato elettronico, inviato sul proprio dispositivo mobile. La foto ‘emojizzata’ potrà poi essere condivisa sui social per contribuire a diffondere i temi della responsabilità alla guida promossi da Ford.

#DontEmojiAndDrive ricorda agli automobilisti che anche solo inviare un’emoticon, le note ‘faccine’ delle app di messaging, è una pericolosa fonte di distrazione che può avere serie conseguenze per se stessi e per gli altri.

L’Area Relax Ford presso la Games Week Arena ha ospitato un panel al quale parteciperanno rappresentanti di Microsoft, e altri player dello scenario del gaming, che discuteranno con Ford sul tema della responsabilità alla guida e dell’importanza nella distinzione tra la guida reale e quella virtuale. Il messaggio lanciato dalla campagna “Don’t Emoji and Drive” segue le recenti attività di Ford Italia per la promozione dei comportamenti responsabili alla guida nell’ambito della più ampia operazione di sensibilizzazione #FordSafe, che ha preso spunto da uno studio dell’Ovale Blu, su un campione di 7.000 giovani europei nella fascia di età 18-24 anni, in base al quale 1 giovane guidatore europeo su 4 (in Italia 1 su 5) ammette di controllare con frequenza il telefono mentre guida per visualizzare, scorrendolo sul display, il proprio ‘feed’ social, un’abitudine che comporta elevatissimi rischi di incidente.

Trovate maggiori informazioni qui: DON’T EMOJI AND DRIVE. FORD ITALIA PER LA RESPONSABILITA’ ALLA GUIDA

fonte: comunicato Ford

Buzzoole

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi