Land Rover Defender a Pedali

Land Rover Defender: a pedali…

A Francoforte, Land Rover, presenta una Defender singolare, talmente singolare che va a pedali.

Land Rover Defender a Pedali

Land Rover Defender a pedali – A Francoforte, Land Rover, presenta una Defender singolare, talmente singolare che va a pedali.

La vettura andrà in vendita in Inghilterra a metà dell’anno prossimo ed è stata realizzata per celebrare i 60 anni dell’iconico fuoristrada.

Corpo robusto in alluminio, lamiere di protezione striate davanti, pneumatici in gomma con i tradizionali cerchi Defender, Land Rover ha creato questo modello da collezione a pedali fedele all’originale.

La produzione del Defender è nella sua fase finale e la concept car a pedali rappresenta un giusto tributo a uno dei veicoli più iconici del mondo; prodotto a Solihull, Regno Unito, dal 1948 (leggi qui: Land Rover Defender: la linea di produzione).

L’esclusivo modello a pedali è targato “HUE 166“, per commemorare come affettuosamente viene chiamato il primo modello pre-produzione del Defender (Huey).

Land Rover Defender a Pedali Alto

Il modello è costruito utilizzando un telaio in alluminio completo di numero di telaio e targa individuale personalizzato. E ‘finito nella stessa tonalità di blu, Blu Loira, colore disponibile tra quelli del vero Defender.

La show-car è costruita a mano meticolosamente nel Regno Unito ed incorpora tutte le caratteristiche distintive del Defender.

I pedali permettono al giovane pilota di pedalare sia in avanti e indietro, mentre una sospensione a molla e freni (completi di freno di stazionamento) permetterà di viaggiare in mille grandi avventure.

Land Rover Defender a Pedali Interni

Anche gli interni sono stati riprodotti con la stessa cura. Il cruscotto, il clacson e la sezione di stivaggio posteriore rapresentano lo stesso stile della vettura “grande”. Una finitura in pelle su sedili e volante completano il design complessivo della versione a pedali Defender.

La versione di produzione finale del concept car a pedali dovrebbe costare circa 10.000 sterline.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi