Land-Rover-Defender-Linea-di-Produzione.jpg 30/01/2015 69 kB 784 × 523 Modifica immagine Cancella de

Land Rover Defender: la linea di produzione

Land Rover celebra il Defender replicando la linea di produzione originale
30/01/2015
2.077 Views

Land-Rover-Defender-Linea-di-Produzione.jpg 30/01/2015 69 kB 784 × 523 Modifica immagine Cancella de

Land Rover Defender – Land Rover ripercorre la sua storia, realizzando un’autentica replica della linea di produzione del suo primo 4×4, datata 1948. La “Defender Celebration Line” ricrea nei minimi dettagli i processi produttivi della prima Land Rover Serie I, costruita a Solihull, subito dopo la Seconda Guerra Mondiale.

La nuova attrazione, appena aperta al pubblico, fa parte del tour Defender ed espone repliche dei veicoli nei vari stadi di lavorazione, realizzate impiegando meticolosamente componenti identici a quelli delle originali Serie I, oltre all’impego degli stessi processi produttivi.

I visitatori, ai quali viene richiesto di indossare i “cow gowns“, le autentiche tenute da lavoro degli operai dell’epoca, possono così rivivere la realizzazione di una linea di produzione dei tardi anni Quaranta, completa del tavolo da disegno e delle attrezzature originali. L’itinerario del tour comprende una zona dedicata al racconto della creazione dell’originale Serie I, da parte di Maurice Wilks, uno dei fondatori Land Rover, con filmati inediti messi a disposizione dalla sua famiglia.

La Celebration Line è situata nel cuore della linea di produzione del Defender, proprio all’interno di uno degli impianti originali di Solihull. L’apertura della nuova attrazione segna l’inizio di un anno di celebrazioni dedicate al Defender che entra nel suo ultimo anno di produzione nel Regno Unito.

Per la realizzazione dei veicoli della linea di produzione, il Gruppo si è avvalso della collaborazione di uno dei più famosi restauratori di Land Rover: Phil Bashall, curatore della famosa Collezione Dunsfold di Land Rover storiche. Phil, che all’età di 13 anni aveva già costruito le sue prime Serie I, ha confessato di aver avuto uno vero e proprio shock alla notizia che Land Rover intendeva costruire una replica in scala 1:1 di una linea di produzione del 1948.

Phil dichiara: ” Anche se in mezzo a mille difficoltà, reperire tutte le parti originali di veicoli usciti di produzione tanti anni fa, è stato essenzialmente un atto d’amore.”

Phil era in possesso di un certo numero di componenti, tutti stipati nella sua “Grotta di Aladino” di ricambi Land Rover – per un totale di oltre 8.000 parti originali – La ricerca di tutti i freni, le frizioni, le guarnizioni, i pedali necessari per la mostra si è rivelata comunque un’impresa lunga e faticosa. Con l’aiuto di tecnici specializzati e del Club Land Rover Serie I, Phil ha poi costruito la replica del telaio ed alcuni dei pannelli in alluminio per le carrozzerie dei veicoli.

Dopo mesi di ricerche, una volta trovati tutti i componenti necessari, a Phil ed al suo meccanico, sono occorse altre cinque settimane per assemblare cinque modelli della Serie I. La sua guida in questa sfida, nonché l’uomo che ha coordinato il progetto Celebration Line, è Roger Crathorne. Roger, conosciuto semplicemente come “Mr. Land Rover” è nato a Solihull ed ha iniziato la sua carriera entrando in Land Rover come apprendista nel 1963. E’ andato in pensione dopo 50 anni di servizio.

Per Roger la realizzazione della mostra è stato l’avverarsi di un sogno, il perfetto esempio di ciò che rende Land Rover unica nel mondo automobilistico. Oggi Roger Crathorne dichiara: “Nessun altro costruttore al mondo possiede qualcosa che somigli alla nostra linea di produzione storica per autenticità ed attenzione al dettaglio. Ci sono voluti mesi di ricerche e dedizione per realizzare questo progetto, ma ne è valsa la pena.”

Il costo del biglietto per il tour è di 45 sterline. Per prenotare una visita al luogo di nascita della leggenda Land Rover nel suo ultimo anno di produzione in Gran Bretagna visitare il sito: https://shop.landrover.co.uk/driving-experiences/find-a-centre/solihull

fonte: comunicato Land Rover

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi