Honda RC213V-S 01

RC213V-S: L’ultima sfida della Honda

Presentata Giovedì a Barcellona la RC213V-S , ovvero il modello stradale della moto da MotoGP di casa Honda. Dal 13 Luglio sarà possibile acquistarla, se ci riuscite...
12/06/2015
1.547 Views
RC213V-S-01

Honda RC213V – Honda è il maggiore costruttore di moto del pianeta, da colosso industriale costruisce soprattutto moto di “consumo” a grandissime tirature, difficilmente stupisce con moto di fattura quasi artigianale realizzate per pochi.
La Honda RC213V è una di queste rarità. Di fatto secondo la casa è la race replica della moto con cui ha corso Caesy Stoner prima e poi Marc Marquez, senza dimenticare Daniel Pedrosa.

Dal primo annuncio ad Eicma sono passati svariati mesi, necessari affinché la casa giapponese raggiungesse il suo obiettivo: realizzare una moto che non sia semplicemente il risultato del travaso di tecnologie create attraverso le competizioni in un modello commercialmente disponibile, ma piuttosto lo sforzo completamente nuovo per rendere possibile che una moto sviluppata per le competizioni in MotoGP possa circolare su strada.
Se vi state chiedendo quanta differenza c’è tra la stradale e quella da pista, la risposta è che prestazionalmente la differenza è tanta, dato che ovviamente in pista certi vincoli progettuali non esistono.

RC213V-S-07

Honda però ci tiene a precisare che quello che è stato fatto, con successo dai suoi ingegneri è tentare di ricreare il più possibile il pacchetto-veicolo completo della RC213V e le sue sensazioni di guida, piuttosto che le prestazioni dinamiche della RC213V.
HRC dichiara di aver sempre cercato di produrre moto che siano facili da condurre, manovrabili e per questo vincenti (anche se noi aggiungiamo che i motori li sanno fare anche meglio, forse). Ciò è evidente anche a chi proverà la nuova RC213V-S che stando al grafico emesso dalla casa ha una inerzia negli spostamenti di carico ridottissima, addirittura meno di una 600.

Per rendere la moto omologabile si è dovuto depotenziare parecchio il motore ma è disponibile comunque un kit aggiuntivo per la pista che avvicinerà questa belva alle moto da cui deriva.
La versione “codice” ha “appena” 159 cv. Questo può far storcere il naso agli amanti delle prestazioni motoristiche ma alla Honda precisano che con quelle dimensioni e con la compattezza di questa moto rendere più potenza disponibile significa automaticamente non rientrare in alcuni parametri di omologazione.
A soddisfare chi chiede potenza da vendere c’è il kit “pista” che riporta il v4 a 210 CV, che al giorno d’oggi non sono nemmeno così tanti rispetto alle hypersport sul mercato.

RC213V-S-09

Questa RR però non punta solo sulle prestazioni motoristiche, lo stesso Marc Marquez, in versione promozionale, chiarisce che il comportamento della moto tra una curva e l’altra è molto simile alla sua moto da gara, ed in certi casi addirittura identico. Al di là delle intenzioni promozionali siamo comunque sicuri che Honda, dall’alto della sua grande esperienza ingegneristica ha realizzato una moto dalla grande guida.

Tutto questo ben di Dio però ha un prezzo che (come anticipavano i rumors) non è assolutamente popolare come i modelli di grande massa della casa alata…e c’era da aspettarselo. 188.000 euro comunque sono una cifra che fa abbastanza impressione, anche se il pacchetto ha, sulla carta, un valore notevole.
Diciamo che se volete assomigliare il più possibile ai piloti della HRC dovrete assomigliargli un po’ anche nel portafoglio…

Mauro Di Mise

Motociclista da sempre, cresciuto a super e due tempi. Amo i motori belli con un suono appagante, ma sono anche attratto dalle nuove tecnologie.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi