Suzuki SWIFT CIV 2015

Suzuki: protagonista al CIV

Suzuki sarà tra i protagonisti dell’edizione 2015 del Campionato Italiano Velocità con la SWIFT e la S-Cross
24/04/2015
1.301 Views

Suzuki SWIFT CIV 2015

Suzuki sarà tra i protagonisti dell’edizione 2015 del Campionato Italiano Velocità, che scatterà il prossimo 25 aprile sul circuito di Misano Adriatico per concludersi l’11 ottobre al Mugello. La sportiva compatta Suzuki SWIFT 1.6 Sport è l’auto ufficiale scelta dalla Federazione in rappresentanza dello spirito delle competizioni e in perfetta sintonia con le forti emozioni che saranno le indiscusse protagoniste della stagione. Per rafforzare il rientro di Suzuki nel Mondiale MotoGP, e per enfatizzare il forte legame tra il DNA sportivo della Casa e il mondo racing, SWIFT 1.6 Sport si mostrerà nella splendida grafica BlueGP, che ripropone le accattivanti scelte cromatiche e livree dei prototipi GSX-RR MotoGP portati in pista con successo dai piloti spagnoli Aleix Espargaró e Maverick Viñales.

L’allestimento della sportiva compatta di Hamamatsu non lascia spazio a dubbi: divertimento e dinamicità sono alla base di SWIFT Sport dotata di cambio a sei marce, cerchi in lega da 17”, doppio terminale di scarico, spoiler posteriore, minigonne inferiori e fari HID allo Xeno. Tutti elementi che rivelano grinta e passione, al pari dell’allestimento da classe superiore che prevede ESP + TCS, 7 airbag, raffinati sedili sportivi con impuntature a vista e molto altro. I 136 CV del propulsore quattro cilindri di SWIFT sono pronti a ruggire in pista, accompagnando i piloti fin sulla griglia di partenza e anticipando uno spettacolo tra i cordoli che promette scintille.

Accanto a SWIFT 1.6 Sport, l’appoggio di Suzuki alla Federazione Italiana si traduce anche nella dotazione di due S-CROSS, il crossover di casa Suzuki, quali auto di servizio per il personale, portando a compimento una collaborazione che punta a fornire semplicemente il massimo in termini di sicurezza, comfort e stile distintivo.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi