Ginevra Dakar

Road to Ginevra Peugeot: Diario di un viaggio tra passato, presente e futuro [Seconda Parte]

Tre brand ambassador e un vincitore di un contest sono su una macchina in rotta verso Ginevra. No, non è l’inizio di una barzelletta ma di una splendida avventura

ginevra2016_06

Dove eravamo rimasti? (Road to Ginevra Peugeot Parte Prima) Ah si, eravamo rimasti a metà di un avventura che ci ha portato da Milano a Ginevra passando per la Francia a bordo della Peugeot 308 GT e siccome a noi piace sempre considerare il viaggio stesso come obbiettivo e non solo il  suo traguardo, decidiamo, prima di partire alla volta di Ginevra, di premere quel bottone “Sport” sulla console centrale. Pulsante che abbiamo guardato fin dalla partenza da Milano con curiosità e anche un po’ di bramosia, per attivare lo Sport Pack con cui è equipaggiato il nostro mezzo e trasformare la nostra tranquilla e confortevole station wagon in un leone ruggente.

Immediatamente capiamo che qualcosa è cambiato. Non solo dal rombo del motore più sportivo e dal servosterzo irrigidito, ma anche dall’illuminazione del quadro strumenti che varia da bianca a rossa e dal computer di bordo che, non fossimo sicuri di essere nella modalità giusta, ci propone graficamente la potenza e la coppia erogate, la pressione di sovralimentazione, e l’accelerazione longitudinale e trasversale. L’acceleratore risponde in maniera reattiva alle nostre sollecitazioni e il cambio è sempre pronto a supportarci nei nostri colpi di testa (sempre nei limiti imposti dalla legge ovviamente).

Modalità Sport

Sarà merito del rombo deciso del motore, della nevicata che abbiamo attraversato o degli stupendi panorami alpini, ma anche questo semplice trasferimento si trasforma in una splendida esperienza. La 308 GT scivola agevolmente sui tornanti di montagna quasi facendoci dimenticare di essere su una Station Wagon. Ed è subito Ginevra.

Il giorno seguente ci aspetta un vero tour de force al 86° Geneva International Motor Show. Salone, come sempre, gremito di appassionati e curiosi accorsi per vedere in anteprima le proposte delle case automobilistiche e perché no, provare a salire su qualche supercar da sogno che fino a quel momento hanno potuto ammirare solo su riviste del settore o in qualche film al cinema.

salone_ginevra_2016

Al suo stand, Peugeot, non risparmia le sorprese presentando in anteprima la Nuova 2008, SUV compatto della casa. Dopo i successi della Peugeot 2008 DKR alla Dakar, la Nuova 2008 si presenta con un restyling che non si limita però al solo aspetto stilistico con calandra verticale e la tinta Rosso Ultimate, ma anche protezioni offroad per paraurti e passaruota e sospensioni rinforzate per affrontare meglio le avventure di tutti i giorni. La zampata del leone ha lasciato il segno indelebile nei nuovi fari posteriori 3D inseriti nei cordoli allargati che contribuiscono a conferire a questo SUV un carattere più aggressivo.

Altra fascia di mercato, altra novità. Peugeot presenta Traveller il nuovo mezzo della casa francese destinato ad inserirsi di prepotenza nel settore dei veicoli per trasporto combinato e Shuttle per il trasporto VIP. Capienza ed eleganza, comfort senza compromessi. Minivan o ufficio su ruote ? Tutto è possibile grazie alle molteplici possibilità di configurazione del mezzo e ad una serie di accessori da “Business Class” come il tavolo touchscreen da 32 pollici, che può trasformare il mezzo in una sala riunioni.

nuova_peugeot_2008_ginevra

Altra novità che ci proietta nel futuro e completa il senso del nostro viaggio nel tempo alla scoperta della casa del Leone di Sochaux, è la concept car Peugeot Fractal. Coupè elettrica urbana da 204 CV mossa da un sistema di alimentazione totalmente elettrico.

Veicolo dalle linee futuristiche, frutto di un nuovo studio prospettico e realizzata utilizzando la stampa 3D per almeno l’80% delle parti interne. Direttamente dal futuro arriva anche la nuova concezione di esperienza di guida immersiva, in un abitacolo caratterizzato da un sistema acustico 9.1.2 realizzato da FOCAL e da finiture anecoiche delle superfici degne di uno studio di registrazione o di un auditorium.

peugeot_fractal_ginevra_2016_1

Dopo qualche visita dovuta agli stand dei marchi nostrani,torniamo in albergo e ci prepariamo per l’ultimo giorno, quello che concluderà questa splendida avventura.

Subito dopo una colazione energizzante, ci avviamo un po’ mesti per una passeggiata lungo il lago di Ginevra, per salutare questa città che ci ha ospitato per questi due giorni. La giornata è stupenda e non ci pesa rimetterci in macchina pur sapendo che il nostro viaggio sta per volgere al termine.

Il rientro in Italia è tutt’altro che triste. Anche qui, ad accoglierci al di fuori del tunnel del Monte Bianco, una splendida giornata di sole che non ci fa perdere il buonumore della partenza. L’arrivo nella trafficata Milano del Lunedì con i saluti ai nuovi amici e piacevoli compagni di viaggio, così si conclude il nostro viaggio. Non un addio, ma sicuramente un arrivederci. Quasi 1000 Km percorsi in 4 giorni, tante risate, tanta competenza e  passione per i motori, tanta storia ed un futuro altrettanto promettente per Peugeot.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi