Tazzari Zero l'elettrico italiano

Tazzari Zero: L’elettrico italiano

08/03/2012
3.003 Views
Tazzari Zero Rosa

La città sta sempre più diventando una giungla da auto a bassa emissione ed elettriche. Questo perché l’inquinamento nella nostre metropoli sta raggiungendo livelli eccessivi e nocivi, ma anche perché i costi per muoversi con l’auto stanno sempre diventando alti e pesanti nei bilanci famigliari.

La Tazzari Zero è la risposta. Un veicolo da città, una city car, elettica con una linea moderna.
Attualmente disponibile in tre versioni: Zero, Zero Evo e Zero Special Edition, i prezzi per la Tazzari Zero partono da 20.000 euro circa iva esclusa.

La struttura è in grossa parte in allumino, con interni in ecoPelle. L’idea è di viaggiare in un modo green ed intelligente da un giusto prezzo. Le batterie sono al Litio.

Come dicevamo l’auto è completamente elettrica e quindi la prima domanda/perplessità è l’autonomia. La Tazzari Zero ha una autonomia massima di 140 Km, più che abbondante in un tragitto urbano.
La ricarica avviene normalmente in 5 ore, ma con il dispositivo di ricarica Superfast e collegando alla 380, la ricarica avviene in circa 1 ora.

Già ricca di serie, la Tazzari Zero può essere ampiamente personalizzata (addirittura 36 le combinazioni di colore disponibili) e arricchita con i diversi optional, che vanno dalla riduzione del tempo di ricarica al tetto panoramico.

4 invece le modalità di guida. Race: Massima potenza, modalità che esalta l’anima sportiva di ZERO. Economy: ottimizza la carica e consente un’autonomia straordinaria fino a 140 Km. Standard: L’equilibrio ideale fra prestazioni e autonomia, perfetta per l‘uso quotidiano. Rain: a scelta giusta per viaggiare in sicurezza in caso di poca aderenza.

Diverse le colorazioni disponibili.
Dimensioni: 288 cm lunghezza, 156 cm larghezza, 142,5 cm altezza. Peso 542 kg. Velocità massima 100 Km/h.

La ricarica completa avviene in 9 ore.

L’ultima nata è una versione Roadster nata per i 150 anni della Repubblica Italiana.

fonte: tazzari-zero.com


Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi