Mercedes SLS AMG GT FINAL EDITION: sarà l’ultima SLS AMG

mercedes-sls-amg-gt-final-edition-tre-quarti-anteriore

Sta per concludersi l’era di un’auto supersportiva da sogno la nuova SLS AMG GT FINAL EDITION sarà l’ultima SLS AMG che verrà prodotta. In edizione limitata di soli 350 esemplari, disponibile nelle due versioni Coupé e Roadster, la nuova Mercedes SLS AMG GT FINAL EDITION sarà l’ultima possibilità per acquistare una SLS AMG.

La Mercedes SLS AMG GT FINAL EDITION è stata presentata in anteprima contemporanea al Los Angeles Auto Show e al Tokio Motor Show.

La SLS AMG GT FINAL EDITION colpisce per il design tutto speciale: il cofano motore in carbon-look con presa d’aria centrale, lo splitter in carbonio sullo spoiler anteriore, l’alettone posteriore fisso in carbonio in stile SLS AMG Coupé Black Series e gli esclusivi cerchi fucinati in lega AMG attirano su di sé gli sguardi. I componenti in carbonio e i cerchi fucinati AMG conferiscono alla vettura un carattere particolarmente sportivo, soprattutto se accostati alla vernice opaca grafite magno designo, disponibile a richiesta e ripresa da un pezzo da collezione come la SLS AMG GT3 «45th ANNIVERSARY». Per rendere più incisiva la vista posteriore, gli elementi trasversali della grembialatura posteriore sono in nero lucido.

mercedes-sls-amg-gt-final-edition

I nuovi componenti aerodinamici in carbon-look – cofano motore, alettone posteriore e splitter anteriore – riducono la portanza su avantreno e retrotreno. Il cofano motore in carbonio della SLS AMG GT FINAL EDITION è dotato, come nella SLS AMG Coupé Black Series e nella SLS AMG GT3, di una presa d’aria centrale che non solo serve a dissipare efficacemente il calore del motore, ma aumenta anche la deportanza sull’asse anteriore, migliorando il coefficiente di resistenza aerodinamica Cx. I tecnici AMG sfruttano i vantaggi di questo effetto depressione, che allontana l’aria calda dal vano motore e allo stesso tempo aspira aria fresca dal sottoscocca. Il perfezionamento dell’equilibrio aerodinamico fa registrare non soltanto un ulteriore miglioramento delle prestazioni su circuito ma anche una maggiore sicurezza di guida.

Per i cerchi fucinati AMG a razze incrociate sono disponibili due alternative di colore, la prima con verniciatura in nero opaco e tornitura con finitura a specchio e la seconda con verniciatura in nero opaco e bordo del cerchio tornito con finitura a specchio. Dietro ai cerchi delle pinze dei freni rosse. A richiesta sono disponibili senza sovrapprezzo i nuovi pneumatici Cup del tipo “Dunlop Sport Maxx Race”, nel formato 265/35 R 19 (anteriori) e 295/30 R 20 (posteriori). Sviluppati in esclusiva per Mercedes-AMG, gli pneumatici Cup migliorano la precisione dello sterzo e aumentano il grado di aderenza.

mercedes-sls-amg-gt-final-edition-cerchio-e-pinza-freni

Il cuore della Mercedes SLS AMG GT FINAL EDITION è un V8 AMG da 6,3 l, collocato in basso e in posizione molto arretrata. Il motore eroga una potenza di i 435 kW (591 CV) a 6800 giri/min e una coppia massima di 650 Nm a 4750 giri/min che spinge la SLS AMG GT FINAL EDITION da 0 a 100 km/h in soli 3,7 secondi, fino ai 200 km/h in 11,2 secondi e alla velocità massima, limitata elettronicamente, di 320 km/h.

Al potente V8 viene abbinato il cambio sportivo a 7 marce SPEEDSHIFT DCT AMG. Con quattro programmi di innesto, la funzione RACE START e la «doppietta automatica», il cambio a doppia frizione montato sull’asse posteriore in configurazione «transaxle» è il presupposto per prestazioni di massimo livello. La curva caratteristica particolarmente dinamica del cambio e i tempi di reazione più rapidi negli innesti manuali rendono la guida ancora più emozionante. L’assetto Performance RIDE CONTROL AMG con regolazione elettronica variabile degli ammortizzatori dispone dei programmi “Sport” e “Sport plus”.

All’interno troviamo i caratteristici rivestimenti in pelle Exclusive designo con motivo a rombi per le sezioni centrali dei sedili e i pannelli centrali delle porte. Le cuciture argento a contrasto sono in perfetta armonia con i rivestimenti in pelle nera, le cinture di sicurezza argentate e i tappetini neri con bordini in pelle argento. Gli inserti in carbonio sono di serie.

Tra i particolari spicca la targhetta «AMG FINAL EDITION – 1 of 350» sulla consolle centrale in carbonio. Molto elegante per l’impatto estetico e la sensazione al tatto è poi la cosiddetta «cucitura 3D»: un’elegante striscia in Alcantara applicata sul rivestimento in pelle della plancia che testimonia la cura tipicamente riservata ai dettagli da Mercedes-AMG. Completano la cucitura 3D, sottolineandone la fattura artigianale, le cuciture di contrasto color argento applicate con grande perizia. Il volante Performance AMG interamente rivestito in Alcantara si distingue per la tacca argentata a ore 12 e la razza inferiore in metallo autentico nero lucido, che richiama le cornici nere lucide delle bocchette di ventilazione. Nei poggiatesta dei sedili sportivi è stampato lo stemma AMG.

mercedes-sls-amg-gt-final-edition-tre-quarti-posteriore

Tra gli option disponibili troviamo:
– retrovisori esterni in carbonio
– copertura del vano motore in carbonio
– pacchetto carbonio per gli interni (prevede in aggiunta il rivestimento degli schienali e delle fasce laterali dei sedili nonché le soglie d’ingresso in carbonio)
– freni ceramici in materiale composito ad alte prestazioni
– Performance Media AMG
– Sound System Surround BeoSound AMG di Bang & Olufsen.

Dal 2009 la storia della SLS AMG è piena di modelli di successo: Coupé, Roadster, GT, Black Series, Electric Drive, la versione da corsa GT3, la nuova FINAL EDITION e – last but not least – la Official F1 Safety Car del Campionato Mondiale di Formula 1. La gamma di potenza dei modelli omologati per la circolazione su strada va da 420 kW (571 CV) a 552 kW (751 CV).

La SLS AMG ha fatto la sua prima apparizione al Salone di Francoforte nel 2009 e arriva sul mercato nella primavera del 2010. Sono poi seguite nel 2011 la SLS AMG Roadster e la versione da corsa SLS AMG GT3 che da subito ha dato prova delle straordinarie prestazioni, conquistando numerosi titoli nei campionati internazionali come l’ADAC GT Masters, il Campionato Europeo FIA GT3 e il Campionato Mondiale FIA GT1, cui si aggiungono oltre 100 vittorie nei campionati di tutti e cinque i continenti. In particolare, i successi ottenuti nelle gare di durata alla 12 Ore di Bathurst e Sepang nonché alla 24 Ore di Dubai, del Nürburgring, di Spa-Francorchamps e di Barcellona hanno ampiamente dimostrato la competitività di questa vettura. Nel solo 2013 la SLS AMG GT3 ha addirittura centrato il “Grande Slam” delle grandi classiche di durata GT3, con quattro vittorie consecutive. Sempre nel 2013 la SLS AMG GT3 ha vinto il titolo di campione nella combattutissima Blancpain Endurance Series.

Sin dall’inizio del 2010 la SLS AMG, come Official F1 Safety Car, garantisce la sicurezza nella Formula 1. In occasione del FORMULA 1 SHELL BELGIAN GRAND PRIX, nel settembre del 2012, il testimone è passato alla SLS AMG GT.

A giugno del 2013 debuttano le due versioni più potenti: la SLS AMG Coupé Black Series da 464 kW (631 CV) e la SLS AMG Coupé Electric Drive da 552 kW (751 CV).

Dalla première internazionale nel 2009 ad oggi la SLS AMG Mercedes-Benz ha collezionato numerosi riconoscimenti importanti in tutto il mondo. Soprattutto per il suo design mozzafiato e l’elevata dinamica di marcia, la supersportiva targata Mercedes-AMG è considerata già oggi un classico del futuro.

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi