Peugeot 308 R: concept-car ultrasportiva

peugeot-308-r-concept-tre-quarti-anteriore

Basta uno sguardo per capire la natura della Peugeot 308 R, una concept-car ultrasportiva. Assetto basso, carreggiate larghe ma senza perdere il legame con la Nuova Peugeot 308. Del modello di serie mantiene l’identità, l’attenzione per i dettagli, la purezza elegante delle linee, interpretandole in modo molto personale.

La natura sportiva della 308 R è in ogni elemento dell’auto a partire dalla colorazione innovativa e unica. Il frontale ha un rivestimento rosso opaco con una base fluorescente che lo rende scintillante. Crea un contrasto con il nero che presenta una texture azzurrata nella parte posteriore. Il taglio obliquo si ispira alla supercar Onyx.

peugeot-308-r-concept-laterale

Gli elementi specifici della carrozzeria che differenziano 308 R Concept dalla Nuova Peugeot 308 sono completamente integrati. Le porte, i parafanghi anteriori, le fiancate e le parti inferiori della carrozzeria, il cofano e i fascioni paracolpi anteriori e posteriori, tutti in carbonio, sono fissati sulla struttura metallica che d’originario conserva soltanto il padiglione e il portellone.

Il frontale è aggressivo con le sue tre prese d’aria nella parte inferiore. Si prolungano lungo tutto il fascione, che copre le carreggiate allargate di 30 mm per lato. La presa d’aria centrale si compone di alcune barrette orizzontali sottili delimitate da un bordo Dark Chrome azzurrato. Le prese d’aria laterali sono rivestite da una griglia in carbonio. Questa zona porta al motore l’aria fresca necessaria all’alimentazione e al raffreddamento dei suoi 270 cavalli. Il flusso d’aria esce dal cofano attraverso le due feritoie che ritroviamo sulle linee in continuità con il blocco Marca sulla calandra. Quest’ultima, con una modanatura Dark Chrome azzurrata, è in posizione verticale grazie al trattamento innovativo della griglia che, su uno sfondo nero opaco, si compone di elementi che creano una scacchiera, il cui volume è percepibile di lato. Frontalmente, l’effetto della prospettiva è creato dalle dimensioni evolutive di ogni elemento presente ai due lati del Leone. I proiettori Full LED dallo “sguardo felino”, derivati dal modello di serie, sono saldamente fissati al fascione paracolpi attraverso i denti lavorati in 3D. I sei gruppi di LED contribuiscono al look deciso di 308 R Concept. Iniziano il movimento deciso dei parafanghi anteriori e della linea della spalla della fiancata che li collega ai gruppi ottici posteriori. Questa linea allunga il cofano e circonda tutta la carrozzeria in un movimento fluido e dinamico. Il retrovisore esterno, aereo, è costituito da una lamina in carbonio fissata alla carrozzeria. Oltre alla sua estrema efficienza aerodinamica, integra l’indicatore di direzione a LED, dal design affilato. Nella parte superiore ritroviamo il guscio e lo specchio. Di profilo, il ribassamento di 26 mm del corpo vettura è sottolineato dalle parti inferiori della carrozzeria con il fregio nero opaco. Uniscono i passaruota le cui bombature suggestive alloggiano le ruote da 19’’ a tulipano. Su ogni cerchio, è presente un Leone Dark Chrome azzurrato mentre una delle cinque razze reca il logo R in color rosso opaco. Il gioco di chiaroscuro della linea di cintura che percorre le portiere rende più dinamica la vettura proiettandola in avanti. La parte superiore, preservata nella sua integralità, ricorda l’abitacolo spazioso della Nuova Peugeot 308. In questa zona, solo il fascione paracolpi diventa più lungo per offrire un maggior appoggio alle alte velocità e le bandelle diventano nero opaco.

Il posteriore è caratterizzato da i due terminali di scarico simmetrici emergono da modanature nero laccato, che racchiudono gli estrattori d’aria.

peugeot-308-r-concept-posteriore

Grazie al Peugeot i-Cockpit la posizione di guida permette di apprezzare e sfruttare a pino la natura sportiva della 308 R. Il volante, dalle dimensioni compatte, facilita il posizionamento del guidatore ed esalta le sensazioni di guida. Il quadro strumenti, in posizione alta, è orientato in direzione degli occhi. Il suo disegno estremamente preciso facilita la lettura delle informazioni che diventa istantanea, senza distogliere lo sguardo dalla strada. Infine, il grande touch screen da 9,7’’ concentra i comandi per un’ergonomia semplice e intuitiva.

Il motore della 308 R Concept è compatto e più generoso di quello di serie della Nuova Peugeot RCZ R. Dai suoi 1598 cm3 gli ingegneri sono riusciti a tirar fuori ben 270 CV raggiungendo così una potenza da record di quasi 170 CV/litro pur offrendo emissioni di CO2 contenute a 145g/km, pari a un consumo di 6,3l/100km.

Quest’incredibile rendimento esige componenti specifici per garantirne la durata. Numerosi elementi sono rinforzati: il monoblocco ha subito un trattamento termico prima della lavorazione, i pistoni sono forgiati con una percentuale di alluminio utilizzata di solito nelle competizioni ai massimi livelli, gli ugelli dei pistoni sono stati rivestiti, i cuscinetti delle bielle sono realizzati con polimeri, ecc.
Queste evoluzioni permettono al motore 1.6 THP 270 di sviluppare la sua potenza massima a 6000 g/min e di avere una coppia disponibile in una vastissima gamma di utilizzo (330 Nm da 1900 a 5500 g/min). La potenza è trasmessa alle ruote anteriori attraverso un cambio manuale a 6 marce. Per sfruttarne tutto il potenziale, l’avantreno è dotato di un differenziale a slittamento limitato Torsen. Il suo apporto si nota nelle accelerazioni, in fase di frenata, grazie all’aumento della stabilità, e anche in curva, perché permette di mantenere le traiettorie strette.

L’impianto frenante è stato adeguato alle prestazioni della vettura con dischi Alcon di notevoli dimensioni: 380 mm di diametro e 32 mm di spessore sull’anteriore, 330 mm e 22 mm nel posteriore. Sono montati su cestelli in alluminio ed hanno pinze fisse a quattro pistoncini. Questa notevole potenza di frenata è trasferita al suolo da pneumatici 235/35 R19.

Peugeot 308 R Concept farà il suo debutto al Salone di Francoforte.

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi