Volkswagen Polo: per il 2014 si rinnova completamente

29/01/2014
19.249 Views
volkswagen-polo-tre-quarti-posteriore

Volkswagen Polo Una delle city car più apprezzate e vendute al mondo, quasi 14 milioni esemplari prodotti, si rinnova completamente. Per il 2014 la Volkswagen Polo si presenta con nuovi motori, tecnologie inedite e un nuovo design.

La nuova generazione di Polo è tecnologicamente molto avanzata a partire dai nuovi motori Euro 6 che garantiscono consumi fino al 21% inferiori. Il record lo raggiunge la nuova Polo TDI BlueMotion che, con un consumo nel ciclo combinato di 3,2 l/100 km (con emissioni di CO2 pari a 82 g/km), risulta una delle auto più parche nei consumi.

La nuova Polo tenta di sbaragliare la concorrenza con una serie di tecnologie orientate a comfort e sicurezza. Questa vettura è infatti una delle prime segmento B a debuttare, a partire dall’autunno, con fari a LED specifici dal design caratteristico. Di nuova concezione sono anche i doppi fari offerti già al lancio con tecnologia H7 (di serie a partire dalla Polo Trendline). Un nuovo servosterzo elettromeccanico ne migliora le caratteristiche di sterzata della Polo. A richiesta è possibile dotare la nuova Polo dell’assetto Sport Select che, semplicemente premendo un pulsante, permette di scegliere tra due diverse tarature, grazie agli ammortizzatori a regolazione elettronica. A disposizione anche numerosi sistemi di assistenza mutuati dal segmento della Golf come:
– frenata anti collisione multipla (prevista di serie in Italia; dopo una collisione, interviene con una frenata automatica per evitare ulteriori urti).
– sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore (di serie in Italia).
– sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e regolazione automatica della distanza (ACC).
– telecamera posteriore denominata Rear Assist (optional) utile per le manovre in retromarcia.

Migliorati anche i sistemi di infotainment. Di nuova concezione sono anche i sistemi radio e di radio-navigazione di seconda generazione, che appartengono al pianale modulare di infotainment (MIB).
Questi dispositivi si avvalgono ora di software e hardware già utilizzati per le soluzioni di infotainment della Golf. Questi nuovi sistemi, a seconda delle versioni, mettono a disposizionefunzioni come:
– streaming audio Bluetooth (a seconda dello smartphone, può disporre di visualizzazione Cover e comandi tramite touchscreen).
– sensori di prossimità (comparsa di comandi aggiuntivi del menu avvicinando la mano)
– zoom delle mappe con due dita in modalità Navigazione (come avviene su tablet o smartphone)
– collegamento del telefono cellulare all’antenna esterna della vettura tramite un’interfaccia induttiva.
Tutti e quattro i sistemi possono disporre di ricezione radio digitale DAB+. Grazie alla tecnologia MirrorLink è inoltre possibile utilizzare, tramite il touchscreen, speciali App per smartphone.

La nuova Polo è caratterizzata esternamente da un design più grintoso del frontale e del posteriore. Grazie al paraurti frontale ridisegnato e alla presa d’aria inferiore più grande, il design del frontale appare decisamente più scolpito e sportivo. Lateralmente la nuova Polo dispone di nuovi cerchi in lega leggera in dieci diversi design, di cui sei nuovi. Tra di essi ci sono modelli da 15, 16 e 17 pollici. A questi si aggiungono altri tre nuovi cerchi in lega leggera specifici per le varianti Polo BlueMotion (15”), CrossPolo (17”) e Polo GTI (17”). Per la versione di accesso Trendline è stata inoltre disegnato un nuovo copricerchio per i cerchi in acciaio. Per la nuova Polo sono disponibili otto nuovi colori (su 15 disponibili): Pure White, Urano Grey, Blue Silk Metallic (finora colorazione esclusiva per la Polo BlueGT), Sunset Red Metallic, Corn Flower Blue, Clear Water Blue Metallic (speciale per la Polo BlueMotion) nonché Honey Orange Metallic e Titanium Beige Metallic (colori personalizzati per la CrossPolo).

volkswagen-polo-tre-quarti-anteriore

All’interno sono a disposizione nuovi tessuti e numerosi altri dettagli di allestimento. L’abitacolo della nuova Polo vanta numerose migliorie ergonomiche ed estetiche. Accanto al nuovo volante a tre razze mutuato dalla categoria superiore, è l’inedita strumentazione con elementi tubolari tridimensionali a colpire subito lo sguardo.
Il modulo di infotainment si trova nella parte inferiore, in posizione tale da garantire una leggibilità ottimale. La nuova Polo vanta, come prima Volkswagen, sistemi radio e di radio-navigazione di seconda generazione, che appartengono al pianale modulare di infotainment (MIB). È possibile scegliere tra quattro sistemi con touchscreen. La radio Composition Touch è il modello di accesso, con display monocromatico da 5 pollici, interfacce SD e AUX-IN e altoparlanti anteriori. Più evoluta è la Composition Colour con display a colori da 5 pollici, due altoparlanti supplementari nel vano posteriore, lettore CD (con funzione MP3/WMA) e Phase diversity (sistema di ricezione doppio). Segue la Composition Media che comprende tra l’altro interfaccia USB e display a colori da 6,5 pollici con sensori di prossimità, interfaccia telefonica Bluetooth, JPEG Viewer per la visualizzazione di immagini e, come caratteristica peculiare, il controllo vocale. Top di gamma della nuova generazione di sistemi infotainment è la radio Discover Media che, rispetto al sistema Composition Media, è dotata anche di sistema di navigazione. A richiesta il sistema può essere ampliato con un’integrazione iPod (MEDIA-IN) e con una telecamera per la retromarcia (a partire dalla radio Composition Colour).
In combinazione con i sistemi di infotainment Composition Media e Discover Media, a richiesta viene integrata la tecnologia MirrorLink, novità assoluta sulla Polo. Permette di visualizzare direttamente sul touchscreen della vettura funzioni e contenuti dello smartphone collegato, con possibilità di gestirli attraverso il sistema di infotainment. Per evitare che il guidatore si distragga, durante la marcia possono essere utilizzate solo alcune App appositamente sviluppate.

volkswagen-polo-plancia

La nuova Polo ha una dotazione di serie ancora più ricca, a disposizione le tre tipiche linee di allestimento: Trendline, Comfortline e Highline (seguiranno altre versioni, come BlueGT, GTI, BlueMotion e Cross).
Gli allestimenti prevedono (dotazioni relative al mercato tedesco):
Polo Trendline cerchi da 15 pollici, divano posteriore frazionabile con doppio piano di carico, nuovo servosterzo elettromeccanico, radiocomando per la chiusura centralizzata, display multifunzione e sistema di controllo della pressione degli pneumatici.
Polo Comfortline si aggiungono cerchi in lega leggera da 15 pollici, ParkPilot, radio Composition Touch e indicatore multifunzione Plus.
Polo Highline monta di serie cerchi in lega da 16 pollici (prima 15”) e il nuovo sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore.
A richiesta saranno disponibili inoltre nuove dotazioni, quali specchietti retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, comando automatico delle luci di marcia e una telecamera per la retromarcia. Come sulla versione precedente, anche per la nuova Polo verrà proposto a richiesta il tetto panoramico scorrevole sollevabile.

Come già per la up! e il Maggiolino, per il debutto della Polo in Europa la Volkswagen mette in campo una versione di lancio, forte di una dotazione esclusiva: la Polo Fresh.
Esternamente la Polo Fresh è caratterizzata da cerchi da 16 pollici nel nuovo design Portago (disponibili esclusivamente nella colorazione High Gloss Steel), gusci degli specchietti retrovisori esterni verniciati di colore nero, illuminazione della targa a LED, calandra del radiatore verniciata di colore nero lucido scintillante, fendinebbia, cristalli posteriori oscurati, gruppi ottici posteriori bruniti e loghi Fresh sui parafanghi anteriori. In alternativa al colore di lancio Corn Flower Blue, per la carrozzeria sono disponibili le verniciature Pure White, Argento Riflesso, Oryx White e Deep Black.

Gli interni sono caratterizzati dall’allestimento bicolore. Le luminose superfici color Ceramique per gli inserti delle porte, la parte inferiore della plancia e i coperchi dei cassetti portaoggetti creano un ambiente particolarmente esclusivo. Anche le fasce centrali dei sedili sono tinta Ceramique, in contrasto con i fianchetti mantenuti in Palladium scuro. Stessa tonalità anche per pannelli delle porte, porzione superiore della plancia, consolle centrale con cornice integrata di colore Dark Rhodium Fine in contrasto, fianchi e particolari dei sedili sportivi, bracciolo centrale e rivestimenti inferiori dei montanti anteriori e centrali. Una configurazione alternativa prevede fasce centrali dei sedili in Palladium scuro. Di particolare pregio il rivestimento del volante in pelle nera con cuciture in contrasto chiare (Ceramique), come per impugnatura del freno di stazionamento e leva del cambio. Il tocco finale per questi interni esclusivi è dato da dettagli quali pedaliera in alluminio, tappetini in tessuto con bordo colorato, illuminazione ambiente a LED di colorazione bianca nella zona della consolle centrale e un’illuminazione del vano piedi in tinta abbinata.

volkswagen-polo-sedili-anteriori

La nuova Polo è caratterizzata dalla tecnologia:
Servosterzo elettromeccanico, caratterizzato da una risposta particolarmente precisa e agile e da un ottimo isolamento dalle irregolarità del fondo stradale.
Assetto Sport Select (disponibile a richiesta), per la prima volta per la Polo sono a disposizione ammortizzatori a regolazione elettronica. La taratura di base è sportiva ma allo stesso tempo più confortevole di un assetto sportivo convenzionale. Premendo il tasto Sport si passa dalla taratura base a una più rigida di tipo sportivo.
Regolazione automatica della distanza (ACC), il sistema si basa su un sensore radar integrato nel frontale e funziona con un range di velocità tra 30 e 160 km/h. Il sistema ACC si può essere abbinato sia al cambio manuale che a quello a doppia frizione DSG. Su tutte le Polo con DSG, in presenza di un veicolo fermo davanti alla vettura, il sistema ACC rallenta in modo confortevole l’auto fino all’arresto. L’ACC mantiene la velocità preimpostata e la distanza preselezionata, rallentando o accelerando automaticamente la vettura in base al traffico. Se si sceglie il sistema ACC le dotazioni comprendono anche il sistema Front Assist e la funzione di frenata di emergenza City.
Sistema di controllo perimetrale Front Assist, supporta chi sta al volante in situazioni critiche, per esempio nell’imminenza di un possibile tamponamento, ovvero predispone l’impianto frenante e avvisa il guidatore “invitandolo” a intervenire, dapprima con segnali ottici e acustici, poi, in una seconda fase, con una breve frenata di avvertimento. In caso di frenata debole da parte del conducente, il sistema aumenta adeguatamente la pressione frenante, in misura tale da evitare una collisione. Qualora invece il guidatore non reagisca, il Front Assist decelera automaticamente la vettura fino all’arresto definitivo, quando necessario. Il sistema avvisa inoltre il guidatore della Polo in caso di eccessiva riduzione della distanza rispetto al veicolo che precede.
Funzione di frenata di emergenza City, evoluzione del Front Assist monitora, per mezzo di un sensore radar, lo spazio antistante la vettura. Il sistema agisce a velocità inferiori a 30 km/h. In caso di collisione imminente con un veicolo che precede (in movimento o fermo), se il guidatore non intraprende alcuna azione per evitare l’urto, l’impianto frenante viene predisposto come avviene nel caso del Front Assist. Se necessario, la funzione di frenata di emergenza City interviene automaticamente per ridurre le conseguenze del possibile impatto e, se il guidatore interviene ma non frena con forza sufficiente, gli mette a disposizione tutta la potenza frenante.
– Frenata anti collisione multipla (di serie in Italia), il sistema frena automaticamente la vettura dopo il primo impatto al fine di evitare o di mitigare gli effetti di possibili ulteriori collisioni. Il sistema si basa sul riconoscimento del primo urto. Anche se frenata la vettura può essere sempre gestita e comunque il sistema può essere disattivato in ogni momento premendo energicamente il pedale dell’acceleratore. Il dispositivo si disattiva inoltre quando il guidatore stesso effettua una frenata di emergenza in cui la decelerazione è ancora maggiore.
Sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore (di serie in Italia), il sistema registra un’eventuale diminuzione della concentrazione di chi si trova al volante, richiamandone l’attenzione con un segnale acustico della durata di cinque secondi e con un messaggio nella strumentazione che sottolinea la necessità di fare una pausa. Se nei 15 minuti successivi non verranno effettuate pause, l’avviso verrà ripetuto una seconda volta.

Per la nuova Polo è stata rivista anche la gamma dei motori benzina e Diesel, tutti Euro 6, che portano un risparmio di carburante fino al 21%.
Le motorizzazioni benzina a tre o quattro cilindri disponibili sono quattro con potenza 60, 75, 90 e 110 CV. Consumi ed emissioni della motorizzazione base 60 CV con sistema start/stop e dispositivo di recupero dell’energia sono diminuiti, passando rispettivamente da 5,5 l/100 km e 128 g/km di CO2 a 4,6 l/100 km e 106 g/km di CO2. Il motore 90 CV della nuova Polo 1.0 TSI BlueMotion che farà il suo debutto nella seconda metà dell’anno, è il primo tre cilindri turbo a iniezione diretta 1.0 della gamma e consuma appena 4,1 l/100 km a fronte di emissioni di CO2 pari a 94 g/km. I consumi del precedente, anch’esso 90 CV, si attestavano su 4,9 l/100 km, corrispondenti a 113 g/km di CO2.

Come già in passato, nel corso dell’anno la Polo verrà commercializzata anche nella versione BlueGT con sistema di gestione attiva dei cilindri (ACT). Il motore svilupperà 150 CV di potenza contro i precedenti 140. È previsto anche l’arrivo di una nuova Polo GTI: la sua potenza passerà da 180 a 192 CV.

Nuovi sono anche i tre 3 cilindri turbodiesel TDI a iniezione diretta, tutti da 1.4 litri di cilindrata (in precedenza 1.2 e 1.6). E’ invece invariata la gamma di potenze: 75, 90 e 105 CV. Le versioni 75 e 90 CV saranno già disponibili in fase di lancio; la variante da 105 CV seguirà in un secondo momento.

Grazie alla nuova generazione di motori i consumi dei TDI si sono notevolmente ridotti. Alla Polo TDI BlueMotion 75 CV il merito di risultati ancora più rilevanti. Nello specifico, infatti, la Volkswagen è riuscita a ridurre i consumi, passando dai già ottimi 3,4 l/100 km a 3,2 l/100 km (emissioni di CO2 scese da 88 g/km a 82 g/km). E ancora più evidente è l’eccellenza raggiunta se si guarda alla Polo TDI 90 CV con DSG. Il nuovo modello vanta infatti un consumo nel ciclo combinato di 3,4 l/100 km (pari a emissioni di CO2 di 89 g/km) mentre per la generazione precedente i valori si attestavano rispettivamente su 4,3 l/100 km e 112 g/km: una riduzione dei consumi pari al 21%.

L’ultima generazione della Polo debutterà sul mercato già in primavera.

Queste le principali caratteristiche della nuova Volkswagen Polo:
Motori benzina:
– 1.0 MPI 60 CV
– 1.0 MPI 75 CV
– 1.2 TSI 90 CV
– 1.2 TSI 110 CV
Motori Diesel:
– 1.4 TDI 75 CV
– 1.4 TDI 90 CV
– 1.4 TDI 105 CV
Cambio standard:
– cambio manuale a 5 e 6 rapporti
Trazione:
– anteriore
Autotelaio:
– avantreno: sospensioni tipo McPherson con molle elicoidali e ammortizzatori a gas telescopici
– retrotreno: sospensioni con barra trasversale, bracci longitudinali e ammortizzatori a gas con molle separate
Fari:
– H7, doppi fari H7, bixeno, LED
Dimensioni:
– lunghezza – 3.972 mm
– larghezza – 1.682 mm (senza specchietti)
– altezza – 1.453 mm
Sistemi di assistenza e per la dinamica di marcia (di serie o optional):
– ACC: cruise control con regolazione automatica della distanza
– controllo elettronico della stabilizzazione ESC comprensivo di ABS, dispositivo di assistenza in frenata, regolazione anti slittamento, dispositivo di regolazione della coppia, distribuzione elettronica della forza frenante, blocco del differenziale elettronico
– cruise control
– sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore
– frenata anti collisione multipla
– ParkPilot
– Rear Assist
– assetto Sport Select
– sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City
Infotainment:
– Radio Composition Touch (display da 5”)
– Radio Composition Colour (display da 5”)
– Radio Composition Media (display da 6,5”)
– Radio Composition Media con navigatore satellitare Discover Media (display da 6,5”)
– MirrorLink™
Linee di allestimento:
– Trendline, Comfortline e Highline
Versioni:
– BlueMotion, BlueGT, Cross, GTI e Fresh (modello di lancio)
Colori carrozzeria:
– Pure White, Urano Grey, Blue Silk Metallic, Sunset Red Metallic, Corn Flower Blue, Clear Water Blue Metallic (esclusivo per Polo BlueMotion);
– Honey Orange Metallic e Titanium Beige Metallic (entrambi esclusivi per CrossPolo)

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi