Gibraltar Race 2017: da Burgas a Gibilterra sulle più belle strade sterrate d’Europa

L'edizione 2017 della Gibraltar Race vedrà al via oltre sessanta iscritti provenienti da 10 nazioni diverse
11/05/2017
1.120 Views

Gibraltar Race 2017 – Mancano pochi giorni alla partenza della seconda edizione del moto-challenge per amatori che attraversa l’Europa sulle più belle strade sterrate. La partenza dell’edizione 2017 della Gibraltar Race è prevista il 23 giugno da Burgas, in Bulgaria, per terminare logicamente a Gibilterra il 7 luglio.

Se amate l’avventura, la moto, la guida in fuori strada e volete mettervi alla prova non perdete tempo le iscrizione terminano il 15 maggio!

L’ideatore della Gibraltar Race è il tour operator cuneese Moto Raid Experience da anni specializzato in viaggi in moto a carattere d’avventura. Il caposaldo del moto challenge di regolarità è l’arrivo a Gibilterra il resto del percorso varierà ogni anno. L’edizione 2016, a cui si riferiscono le foto, a preso il via da Atene. Il 95% delle tracce del 2017 è differente da quelle del 2016, un grosso impegno che ha portato gli organizzatori a percorrere almeno 30.000 km di scouting.

La prima edizione della Gibraltar Race era una novità assoluta ma già da quest’anno, nonostante sia solamente la seconda edizione, è una realtà conosciuta da tanti appassionati di moto e avventura.

“Lo scopo della Gibraltar Race è permettere al motociclista con delle buone capacità di guida anche fuoristrada di cimentarsi in un viaggio molto intenso che ha il sapore di una competizione come la Parigi-Dakar. Ci sono intensità, difficoltà, navigazione con GPS e una classifica basata sulla regolarità pura e non sulla velocità. Tutti elementi che fanno dei partecipanti dei piloti di tutto rispetto, benché non sia necessario essere professionisti” – ha dichiarato Manuel Podetti uno degli ideatori.

Gli ideatori della Gibraltar Race hanno pensato anche a quei motociclisti che vogliono mettersi alla prova ma non hanno la disponibilità di tempo per effettuare tutto il tragitto. Oltre all’opzione di percorrere oltre 8.000 km di piste sterrate per l’intera gara si può optare per la formula Express che consente di scegliere una delle due metà del tracciato.

“Si tratta di una sfida che piace, visto che per il 2017 le domande di iscrizione sono più che raddoppiate e le moto al via saranno più di sessanta” – ha dichiarato Rino Fissore altro organizzatore

Al momento gli iscritti sono più di sessanta provenienti da 10 nazioni diverse​: Italia, Francia, U.K., Olanda, Germania, Svizzera, Austria, Finlandia, Turchia e Australia. Tra gli iscritti anche qualche nome illustre, come gli ex dakariani Helmut Frauwallner, Aldo Winkler e Renato Zocchi​. Proprio Zocchi, che lo scorso anno ha potuto assaggiare la Gibraltar Race con formula express, quest’anno è determinato a portare a termine la missione e parteciperà senza sconti in sella alla nuova Honda CRF250 Rally. La piccola Honda rappresenterà una sfida nella sfida per l’esperto motociclista che in carriera è stato Campione Italiano di Motocross e ha vinto due Rally dei Faraoni.

La nuova generazione di dakariani è rappresentata da Manuel Lucchese​, giovane rider veronese che ha già alle spalle un palmares di tutto rispetto: 3 Dakar finite (1 a podio nella Malles Moto), 1 titolo di Campione del Mondo Baja 2012, Vice-Campione del Mondo Rallies Tout Terrain 2012, Diversi titoli nazionali Motorally e Baja.

“La navigazione rappresenterà sicuramente un punto critico per i piloti. Dovranno dimostrare abilità nell’interpretare le informazioni del GPS: non c’è road book, ma solo l’obbligo di unire i waypoint che abbiamo previsto tracciando le tappe che, ovviamente, forniremo ai partecipanti di giorno in giorno” – spiega Claudio Giacosa il terzo ideatore della Gibraltar Race – “Ogni giorno arriveremo in un posto diverso e anche per noi è una sfida allestire il bivacco e offrire ai piloti la meritata accoglienza. Una novità di quest’anno è l’aggiunta di un giorno di riposo a metà percorso, anche in modo da poter intervenire nel caso qualche moto necessitasse di una riparazione”

La Gibraltar Race è una dura sfida non solo per i piloti ma anche per le moto e le attrezzature. Tra questi sicuramente gli pneumatici rappresentano una scelta fondamentale. ANLAS Motorcycles Tyres Only​, azienda turca interamente focalizzata nella produzione di pneumatici motociclistici e forte di prodotti dedicati al mondo delle maxi enduro, fornirà assistenza tecnica durante la gara. I partecipanti che sceglieranno perciò di montare pneumatici ANLAS potranno contare sul trasporto delle gomme sostitutive e parteciperanno allo speciale ANLAS TROPHY, una classifica dedicata ai soli riders gommati ANLAS. Infine l’azienda turca riconoscerà ai piloti che monteranno le proprie gomme e che concluderanno la gara sul podio della
classifica generale, uno speciale riconoscimento.

Tra gli altri sponsor ci saranno NIKON, fornitore ufficiale delle attrezzature per foto e riprese video, che utilizzerà la nuova gamma di action cam Keymission e, in particolare, l’innovativa Keymission 360 che consente riprese a 360 gradi, TCX che ha rinnovato la partnership dello scorso anno e MARINO MOTO che fornisce e prepara la moto utilizzata come apripista e per le ricognizioni. In ultimo le originali borse TY’S BAG nate ispirandosi al mondo motociclistico e rivolte a una donna dinamica e grintosa e per concludere non può mancare un bel brindisi speciale che spetterà ai vincitori offerto dalla rinomata azienda vinicola ALBINO ARMANI 1607​.

Potete trovare tutti i dettagli su www.gibraltarrace.com

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi