Mercedes: 2000 euro di incentivi per passare a motori più efficienti

Fino al 31 dicembre 2017, Mercedes-Benz offre agli italiani l’opportunità di essere protagonisti di una nuova era della mobilità, più pulita, efficiente e sostenibile, con un contributo di 2.000 euro per chi sceglie di passare da un’auto con motore da EU1 a EU4, alle nuove generazioni di motori Diesel Euro 6, ibridi ed elettrici della Stella. 1.000 euro di bonus sono invece destinati a chi decide di entrare nella mobilità a zero emissioni di smart electric drive.
01/09/2017
Mercedes Gamma Ibrida Incentivi

Mercedes-Benz Italia lancia una forte campagna di incentivi per accelerare il salto tecnologico tra il passato, che ha visto protagonisti i motori Diesel EU1, EU2, EU3 ed EU4 e il futuro, con le nuove generazioni di propulsori Diesel EU6, ibridi ed elettrici della Stella, ambasciatori di sostenibilità ed efficienza. Un invito a sostituire la propria auto, con un contributo di 2.000 euro per chi sceglie di abbandonare la propria auto Diesel con tecnologia da EU1 a EU4 e passare alle nuove auto con i motori Diesel Euro 6, ibridi e ibridi plug-in ed elettrici della gamma Mercedes-Benz e smart. Gli eco-incentivi della Stella sono anche una grande opportunità per entrare nell’era della mobilità a zero emissioni di smart electric drive, con un ‘eco-bonus’ di 1.000 euro.

LEGGI ANCHE: Mercedes Classe B Electric Drive: la normalità dell’elettrico

Per diventare protagonisti di una mobilità sempre più pulita e sostenibile, e beneficiare dell’eco-bonus sull’acquisto della nuova auto, è sufficiente recarsi con il proprio usato (intestata a proprio nome da almeno sei mesi), da EU1 a EU4, presso la rete di concessionarie italiane Mercedes-Benz e smart. Una perizia del TÜV valuterà le vetture EU1, EU2 e EU3 portate in permuta, che saranno successivamente rottamate a cura del concessionario. Per le vetture EU4, invece, la stima dell’usato seguirà la normale trattativa tra Cliente e Dealer.

Passare ad un’auto con motore di nuova generazione rappresenta una scelta responsabile per l’ambiente e la collettività per i valori di inquinanti notevolmente inferiori. Ma anche un grande vantaggio in termini di risparmio sui costi di esercizio. È sufficiente, infatti, mettere a confronto i consumi della nuova Classe E, con quelli della gamma 2006 EU4: il nuovo 220d EU6 arriva a percorrere oltre 25 chilometri con un litro di gasolio, contro i 16 chilometri/litro del 220 CDI EU4 di vecchia generazione, calcolati con lo stesso metodo NEDC. Un gap importante nei consumi se si considera che il risparmio su 100.000 km è di oltre 3.300 euro, a fronte di migliori prestazioni e una potenza massima che sale da 150 a 194 CV.

fonte: comunicato Mercedes

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi