Bentley Continental GT Speed at Nardo test track

Bentley Continental GT speed: Specifiche complete

25/08/2012
1.171 Views

Bentley pubblica le specifiche tecniche complete della sua nuova, entusiasmante ammiraglia ad alte prestazioni da 330 km/h (205 miglia/h) con trazione integrale prima del suo debutto ufficiale sulla scena internazionale, che avverrà il 29 agosto al salone dell’automobile di Mosca. È già possibile ordinare la nuova Continental GT Speed, la più veloce Bentley stradale mai prodotta dalla casa, in consegna a partire da ottobre 2012. Potenziata dall’esclusivo propulsore W12 biturbo da 6 litri di Bentley, la GT Speed sviluppa 625 CV (616 bhp) a 6000 giri/min, con un aumento di 50 CV rispetto alla Continental GT di serie, e sprigiona 800 Nm (590 libbre/piede) di coppia dai 2000 ai 5000 giri/min (un incremento di 100 Nm), offrendo prestazioni straordinarie e subito disponibili. Grazie poi al nuovo cambio automatico ZF a otto rapporti ravvicinati e al software di gestione del motore all’avanguardia, la GT Speed si lancia da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi (da 0 a 60 miglia/h in 4 secondi) e raggiunge i 160 km/h (100 miglia/h) da ferma in appena 9 secondi. L’accelerazione intermedia è altrettanto grintosa. Nel rispetto della tradizione Bentley Speed, queste prestazioni straordinarie sono accompagnate da un telaio ottimizzato con molle, barre antirollio e boccole potenziate, un assetto di marcia ribassato (di 10 mm all’anteriore e al posteriore) e una ricalibrazione dei sistemi di ammortizzazione e sterzo a controllo elettronico. Ma la più recente e potente aggiunta alla scuderia Continental è arricchita anche dalla raffinatezza e dal comfort che rendono unica ogni automobile Bentley. Persino l’armonia dello scarico, con un suono più profondo e ancor più esaltante in fase di forte accelerazione, vibra su tonalità nobili e raffinate a velocità di crociera sostenute. Il sistema a trazione integrale, con un rapporto 60:40 a favore del retrotreno, offre una stabilità rassicurante e la possibilità di sfruttare le vigorose prestazioni della vettura tutto l’anno, in pressoché ogni condizione climatica e su qualsiasi superficie stradale. I discreti ma inconfondibili tocchi di design distinguono la GT Speed dalle compagne di scuderia: fra gli altri, troviamo gli esclusivi cerchi in lega a dieci razze da 21″, la calandra a nido d’ape del radiatore e le griglie sotto il paraurti anteriore in tinta scura e i terminali di scarico dalla finitura “rigata”. Nell’abitacolo realizzato a mano dei modelli Speed spicca l’esclusiva dotazione: la Specifica Mulliner Driving, con particolari in pelle trapuntati e traforati e dettagli in metallo chiaro, oltre a una più ampia scelta di finiture tecniche opzionali. Per esempio, sono ora disponibili finiture in fibra di carbonio e in alluminio scuro, un’esclusiva riservata alla Speed. Il risultato è una coupé caratteristica, contemporanea, sportiva e lussuosa. Il propulsore W12 da 575 CV (567 bhp) dei modelli Continental GT coupé e GTC cabriolet trarrà a sua volta beneficio dai miglioramenti apportati alla più potente GT Speed. Oltre al nuovo sistema di gestione del motore e alla trasmissione a otto rapporti, tutti i motori W12 integrano ora un sistema di recupero dell’energia. Insieme, tutti questi potenziamenti assicurano un risparmio di carburante e una riduzione delle emissioni di CO2 pari al 12% per la gamma GT W12 e al 10% per la GTC W12.

PROPULSORE W12

GT Speed: tecnologia all’avanguardia per prestazioni estreme

La nuova Continental GT Speed è la Bentley di serie più veloce mai prodotta dalla casa, e ribadisce la grandiosità delle prestazioni offerte dal leggendario W12. Capace di sviluppare 625 CV (616 bhp) a 6000 giri/min e 800 Nm (590 libbre/piede) di coppia a partire da 2000 giri/min, il motore W12 biturbo da 6 litri e 48 valvole monta ora il più recente sistema di gestione del motore ME17. Il nuovo sistema è in grado di eseguire 180 milioni di calcoli al secondo e assicura un controllo ottimizzato del turbocompressore, un’eccellente gestione della coppia e miglioramenti alla guidabilità. Inoltre, l’aggiornata modalità Sport offre una risposta dell’acceleratore più netta e veloce, per un’accelerazione esaltante a qualsiasi velocità. Il motore W12 è abbinato per la prima volta a un cambio ZF a otto rapporti. Progettata per gestire i livelli estremi di coppia generata dal W12, la trasmissione taglia i tempi di accelerazione garantendo che il motore sia sempre nel regime ideale per l’erogazione della coppia di picco. Questa trasmissione all’avanguardia integra inoltre la tecnologia “Block Shifting”, che permette di cambiare marcia direttamente, passando per esempio dall’8a alla 4a per una risposta immediata e un’accelerazione vigorosa. Dall’unione tra questo nuovo cambio e il motore potenziato nascono strepitose prestazioni da vera supercar. La vettura accelera da 0 a 100 km/h in appena 4,2 secondi (da 0 a 60 miglia/h in 4 secondi) e l’accelerazione prosegue implacabile fino a raggiungere una velocità massima di 330 km/h (205 miglia/h). Per non parlare dell’accelerazione da 0 a 160 km/h: soli 9 secondi, per un livello di prestazioni affine alla generazione precedente di Continental Supersports e di quasi un secondo netto più veloce della Continental GT potenziata da 575 CV. L’impianto di scarico della nuova GT Speed è stato sviluppato a partire dal design con pressione posteriore ridotta a sfiato libero adottato per la prima volta sulla Continental Supersports “Ice Speed Record”. Il nuovo scarico emette un suono baritonale più intenso e sportivo in fase di forte accelerazione, senza rinunciare a tonalità nobili e rilassate a velocità di crociera.

Affinamento energetico fino al 12% per tutte le Continental a due porte

Gli sviluppi al propulsore non sono mirati esclusivamente a ottenere prestazioni strepitose. Il team di progettazione Bentley si è concentrato anche sull’ottimizzazione dell’efficienza, e l’aumento di potenza e coppia della nuova GT Speed è accompagnato da un affinamento energetico fino al 12% per quanto concerne risparmio di carburante, autonomia ed emissioni di CO2 su tutti i modelli a due porte della serie. La nuova trasmissione a otto rapporti contribuisce per il 6% all’affinamento energetico totale. Gli otto rapporti ravvicinati consentono al motore di operare nella gamma più efficiente in fase di guida rilassata, mentre i più recenti sviluppi software assicurano cambi di marcia rapidi e incredibilmente fluidi. Il nuovo cambio e il sistema di gestione del motore ME17 sono installati da ora anche sui modelli Continental GT e GTC di serie. Il motore W12 integra per la prima volta un sistema di recupero dell’energia, che da solo contribuisce all’1,6% di riduzione delle emissioni di CO2. La tecnologia di recupero richiede un controllo preciso dell’impianto elettrico e dell’alternatore della vettura per consentire una generazione flessibile di elettricità. L’energia erogata dall’alternatore viene aumentata a basse condizioni di carico del motore, per esempio in fase di decelerazione, e l’energia elettrica in eccesso viene immagazzinata nella batteria della vettura. Quando il carico aumenta, l’energia erogata dall’alternatore viene ridotta, aumentando così l’efficienza complessiva del motore, e per compensare la riduzione, la batteria fornisce l’energia precedentemente immagazzinata. A dimostrazione dell’efficienza significativamente migliorata, le Continental GT e GT Speed hanno ora un consumo di carburante su ciclo misto pari a 14,5 litri/100 km (19,5 miglia/gallone) ed emissioni di CO2 di 338 g/km (dati soggetti a omologazione), valori semplicemente straordinari per una granturismo a 12 cilindri. La GTC invece ha un consumo di carburante su ciclo misto pari a 14,9 litri/100 km (19 miglia/gallone) ed emissioni di CO2 di 347 g/km. L’affinamento energetico comporta vantaggi in termini di prestazioni anche sui modelli GT e GTC di serie. La GT di serie da 575 CV impiega ora appena 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h (da 0 a 60 miglia/h in 4,3 secondi) e raggiunge 160 km/h (100 miglia/h) da ferma in soli 9,8 secondi. Le prestazioni della Continental GTC sono ugualmente esaltanti: da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi (da 0 a 60 miglia/h in 4,4 secondi) e da 0 a 160 km/h (da 0 a 100 miglia/h) in 10,3 secondi.

TELAIO

GT Speed: sospensioni potenziate e ribassate per agilità, comfort e raffinatezza superiori

La nuova Continental GT Speed apporta modifiche significative al telaio, sia da un punto di vista hardware che software, per una guida sportiva e coinvolgente in linea con il formidabile propulsore. Le sospensioni anteriori a doppi bracci trasversali in alluminio e l’assetto posteriore multi-link trapezoidale sono stati mantenuti, ma presentano ora molle pneumatiche e ammortizzatori riprogettati per un’agilità e un controllo superiori, con riduzione di rollio, sussulto e beccheggio per un’esperienza di guida più scattante. Il sistema auto-livellante monitora costantemente l’assetto di marcia e l’ammortizzazione in base alle condizioni della strada e offre un assetto ribassato di 10 mm rispetto alla Continental GT di serie. Gli ingegneri Bentley incaricati dello sviluppo del telaio hanno optato inoltre per boccole delle sospensioni più rigide, per una maneggevolezza più precisa e reattiva, e per barre antirollio potenziate, per ottimizzare l’equilibrio di guida. Anche le modifiche software coprono numerosi aspetti, che tutti insieme sfruttano il nuovo hardware delle sospensioni per offrire un’esperienza esaltante ma sempre squisitamente raffinata. Sono stati inoltre ricalibrati i sistemi di controllo di sterzo e sospensioni.

Eccellente controllo della stabilità, ottimizzato per il massimo coinvolgimento del conducente

L’evoluto sistema di controllo elettronico della stabilità (ESC, Electronic Stability Control) è stato ottimizzato e collabora ora in perfetta sintonia con il nuovo sistema di gestione del motore ME17 per offrire prestazioni di guida straordinarie. Il sistema ESC ha mantenuto l’impostazione “Dynamic Mode” che permette un maggiore slittamento delle ruote a velocità più elevate, mentre la coppia viene ripristinata più rapidamente dopo un intervento del sistema. Insieme, questi sistemi offrono ai conducenti più esperti l’opportunità di sfruttare appieno il potenziale del nuovo assetto del telaio e della maggiore erogazione di potenza. La sensazione e la risposta dello sterzo sono state entrambe migliorate, mentre l’attenta messa a punto del sistema di controllo costante degli ammortizzatori (CDC, Continuous Damping Control) consente di mantenere livelli pressoché invariati di comfort di guida, malgrado il potenziamento dei componenti delle sospensioni.

Straordinaria forza frenante su tutta la gamma Continental

In linea con i modelli Continental di serie, la nuova GT Speed monta dischi dei freni in ghisa ventilati da 405 mm di diametro all’anteriore e da 335 mm al posteriore e pinze a otto pistoncini di serie per offrire una straordinaria forza frenante. E le prestazioni della frenata possono essere ulteriormente potenziate montando dischi in carboceramica forati da 420 mm all’anteriore e da 356 mm al posteriore, disponibili come optional. Con un risparmio di peso pari a 20 kg rispetto ai freni di serie, i dischi in carboceramica resistenti al fading durano per l’intero ciclo di vita della vettura in condizioni di guida normali, mentre le pastiglie durano il doppio. ABS, ripartitore elettronico di frenata (EBD, Electronic Brake Force Distribution), assistenza idraulica alla frenata (HBA, Hydraulic Brake Assistance), controllo diretto di coppia (DTC, Drag Torque Control) e rilevamento dell’aquaplaning sono tutti di serie.

Trazione integrale: prestazioni estreme in ogni condizione

Su tutti i modelli Continental, il nuovo cambio a otto rapporti trasmette la celebre ondata di coppia Bentley a un sistema di trazione integrale permanente che mantiene la suddivisione della coppia di 60% al posteriore e 40% all’anteriore introdotta per la prima volta sulla Supersports. Consentendo ai conducenti più esperti di controllare l’allineamento e l’assetto dell’auto tramite l’acceleratore, la suddivisione della coppia a favore del retrotreno riduce al minimo il sottosterzo durante le curve più impegnative e trasferisce la coppia tra gli assali anteriore e posteriore per una tenuta di strada ottimale. Il sistema di trazione integrale garantisce inoltre una tenuta e una trazione rassicuranti in ogni condizione climatica e su qualsiasi superficie stradale.

DESIGN DELLA CARROZZERIA

Carrozzeria dalle linee scolpite con inconfondibili tocchi di design Speed

L’aspetto esclusivo e caratteristico della Continental GT esprime lo stesso connubio di potenza ed eleganza, emozione e affidabilità dell’eccezionale propulsore che si cela sotto al cofano. Il DNA Bentley emerge chiaramente dalle sensuali linee che accompagnano lo sguardo lungo le fiancate fino al parafanghi scolpito. L’evoluta tecnologia “Superforming” utilizza alte temperature e la pressione dell’aria per dare forma ai parafanghi anteriori dalle curve ininterrotte e raffinate, realizzati in lega di alluminio 5083 di grado aerospaziale estremamente resistente. Le più recenti tecniche costruttive conferiscono linee e forme ben definite e nette a ogni area del design della carrozzeria. Le linee e le curve sinuose scorrono fluide, ricordando la RType Continental originale degli anni Cinquanta, e creano superfici incredibilmente distinte e nitide, regalando alla famiglia Continental la sensazione di pregio che solo una carrozzeria realizzata a mano sa infondere. Sulla GT Speed, queste forme eleganti vengono ulteriormente esaltate da un insieme di tocchi di design esclusivi. I nuovi cerchi a dieci razze doppie da 9,5J x 21″ sono disponibili in esclusiva per la GT Speed, con finitura scura o verniciata in tinta chiara, e montano pneumatici 275/35 ZR21. La calandra a nido d’ape scura del radiatore e le griglie nel paraurti anteriore valorizzano le prese d’aria, un omaggio alle Bentley che dominavano Le Mans negli anni Venti, per conferire alla parte anteriore della nuova GT Speed un look più sportivo e aggressivo. Al posteriore, i nuovi terminali di scarico dalla finitura “rigata” sono un’altra esclusiva della GT Speed e sono completati dalle cornici dei fari cromate, introdotte anche sui modelli Continental GT e GTC. Altro particolare di serie su tutti i modelli Continental da 6 litri sono i nuovi stemmi W12 posizionati sotto la linea scolpita dei parafanghi anteriori. Sotto al cofano, i collettori di aspirazione del biturbo sul modello Speed presentano un’esclusiva finitura nera verniciata a polvere. I battitacco della GT Speed completano l’insieme di eccellenti tocchi di design che caratterizzano l’esterno della vettura.

Specifica Mulliner Styling in fibra di carbonio lucida

Su tutti i modelli Continental a due porte è possibile aggiungere come optional la straordinaria Specifica Mulliner Styling. Disponibile come opzione montata in concessionaria, il Pacchetto Classic comprende una gamma di accessori di stile con finitura in fibra di carbonio, concepiti per accentuare la forma esclusiva dell’automobile. · Appendice aerodinamica con griglia nel paraurti anteriore · Splitter anteriore · Codolini sottoporta laterali · Diffusore per il paraurti posteriore Gli Optional supplementari includono gusci degli specchietti laterali in fibra di carbonio, estensione dello spoiler posteriore di serie in fibra di carbonio e cerchi Elegant da 21″ con esclusiva finitura nera. Oltre ai 17 colori di serie per la verniciatura della carrozzeria dei modelli Continental, sono disponibili quasi 100 tinte aggiuntive con finiture pastello, metallizzate, perlacee e satinate. E per incrementare ulteriormente la scelta, il qualificato reparto verniciatura di Bentley può creare colori su misura per la carrozzeria in base alle richieste dei clienti.

DESIGN DELL’ABITACOLO

GT Speed: un abitacolo caratteristico, realizzato a mano, dal gusto contemporaneo, sportivo e lussuoso

Benché la GT Speed presenti indubbiamente un carattere sportivo ed estremo, questa granturismo non rinuncia a un abitacolo realizzato a mano con i materiali naturali più pregiati. Finiture in pelle morbida e duttile, radiche lucide e inserti metallici cool-touch si uniscono alla meticolosa abilità artigianale Bentley per offrire un abitacolo di qualità eccellente. La nuova GT Speed monta di serie la lussuosa e al contempo sportiva Specifica Mulliner Driving di Bentley, con rivestimenti in pelle traforati e trapuntati a rombi applicati ai quattro sedili, alle portiere e ai pannelli laterali posteriori. Il padiglione dell’abitacolo presenta un rivestimento in pelle con finitura goffrata, e si possono ordinare come optional gli stemmi Bentley ricamati sui poggiatesta. La leva del cambio sportiva ha una classica finitura zigrinata, mentre i pedali sportivi sono traforati in lega. L’esclusivo tappo del serbatoio “Jewel” Bentley è di serie, come le radiche Dark Stained Burr Walnut o Piano Black. Con i suoi cerchi sovrapposti brillanti e geometricamente perfetti, l’alluminio fiorettato è indissolubilmente legato ai successi sportivi di Bentley. Il cruscotto della “Old Number One”, la Speed Six che vinse due 24 Ore di Le Mans, è realizzato con lo stesso materiale. Con un simile lignaggio, Bentley non poteva che offrire ben due opzioni di fiorettatura per plancia e console: una in alluminio chiaro e l’altra, in esclusiva per la Continental GT Speed, in alluminio scuro, la cui tonalità raffinata si abbina alla perfezione alle griglie cromate scure di radiatore e paraurti. In alternativa, si può virare verso i più recenti successi ottenuti da Bentley a Le Mans, optando per la fibra di carbonio opzionale per plancia, tettuccio e console centrali, la cui finitura satinata è stata appositamente sviluppata per ridurre sgradevoli riflessi. Sono disponibili 17 colori diversi per i rivestimenti e, come per le altre vetture della famiglia Continental, è possibile scegliere combinazioni bicolori per gli interni della GT Speed, inclusa una combinazione precedentemente riservata alla GT V8. Infine, sono disponibili cuciture in contrasto per i vari settori dell’abitacolo, volante incluso.

TECNOLOGIA INFOTAINMENT EVOLUTA

L’evoluto sistema di Infotainment di bordo con touchscreen da 8″ e 30 GB di archiviazione integra ora la navigazione satellitare “Personal Points of Interest”, che consente di memorizzare nel sistema i luoghi e i punti di interesse preferiti, come per esempio un ristorante. Sul touchscreen si possono visualizzare l’impianto audio della vettura, il telefono, le impostazioni di guida e comfort, e le informazioni del navigatore, che si avvale sia del disco rigido sia di un lettore DVD per accedere ai dati di navigazione. L’impianto audio con otto altoparlanti di serie integra la più recente tecnologia BMR (Balanced Mode Radiator). Questi altoparlanti flat-panel esclusivi e compatti assicurano una nitidezza eccezionale nell’intero spettro udibile e una gamma di frequenza molto ampia. L’impianto Naim for Bentley da 11 altoparlanti, creato in esclusiva dai maestri britannici del suono Naim, è disponibile come optional sull’intera gamma Continental. La musica può essere riprodotta e controllata da un iPod®, da un caricatore CD da sei dischi, da un lettore di schede SD o direttamente dal disco rigido della vettura, che può archiviare fino a 15 GB di file audio. È inoltre disponibile la radio digitale DAB nelle regioni che la supportano.

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi