Alfa Romeo 4C come nasce

Alfa Romeo 4C: dagli stabilimenti Maserati alla strada

08/08/2013
1.446 Views
alfa-romeo-4c-come-nasce-01

Ieri abbiamo parlato dei materiali della Alfa Romeo 4C (Alfa Romeo 4C: leggera come una piuma) oggi vediamo dove e come nasce.

La nuova Alfa Romeo 4C, come la sua “sorellona” 8C, nasce nel cuore della regione dei motori italiani a Modena e per l’esattezza negli stabilimenti Maserati, che di sportività e lusso non hanno nulla da farsi insegnare da nessuno. Il lavoro in Maserati è rigorosa: la passione diventa tutt’uno con la scrupolosa attenzione al dettaglio. Le logiche qui non sono di produzione di massa, ma riescono a mantenere un giusto mix da produzione industriale e artigianale, grazie soprattutto agli uomini che ci lavorano tutti operatori esperti, donne e uomini molto giovani – l’età media è di circa 29 anni e il 60% possiede un diploma o una laurea – e con un’esperienza media di oltre 5 anni sui modelli Maserati. Si tratta di una vera e propria élite di professionisti della produzione che possono operare con cognizione anche su 40 stazioni diverse e realizzare attività che vanno dai 20 ai 40 minuti: questo vuol dire essere dei meccanici ‘a tutto tondo’ e padroneggiare praticamente per intero tutto il flusso produttivo.

alfa-romeo-4c-come-nasce-18

La produzione si può suddividere in tre fasi: scoccatura, montaggio e testing. Nella scoccatura viene assemblata la struttura primaria della 4C, unito il monoscocca ai due telai anteriore e posterirore a alle traverse; operazione svolta manualmente controllando passo passo i diversi parametri.
Terminata la fase di scoccatura, il “body in white” (la struttura primaria) di 4C affronta il controllo di qualità in sala metrologica ed un team dedicato esegue controlli su oltre 400 punti.

Ora la vettura viene verniciata (unico processo effettuato fuori dagli stabilimenti Maserati) e assemblata. Anche in questa fase il lavoro è prettamente manuale e le macchine servono a rendere il lavoro più pratico e comodo per l’operatore.

Ultima fase. L’auto viene testata in ogni sua parte e funzionalità prima con una serie di misurazione e controlli in “laboratorio” con check oggettivi rilevati da macchine, poi con 40 Km su strada percorsi dal team di collaudatori composto da piloti esperti, appassionati di guida sportiva e di corse oltre che ineccepibili professionisti. Se è tutto è ok l’Alfa Romeo 4C è pronta per andare sul mercato.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi