Alfa Romeo Giulietta e Mito QV

Alfa Romeo: Giulietta e MiTo Quadrifoglio Verde

Alfa Romeo presenterà al prossimo Salone di Ginevra le nuove versioni "Quadrifoglio Verde" di Giulietta e MiTo.
alfa-romeo-giulietta-e-mito-qv

Alfa Romeo Giulietta e MiTo Quadrifoglio Verde – Alfa Romeo presenterà al prossimo salone di Ginevra le nuove versioni “Quadrifoglio Verde” di Giulietta e MiTo. Sportività, futuro della casa e richiami al passato sono racchiusi in questi due modelli.

Per entrambe assetto sportivo e aria “muscolosa” sottolineata per Giulietta da particolari color antracite lucido, cerchi da 17 o 18 pollici, freni Brembo e dai grandi terminali di scarico; per MiTo dallo spoiler posteriore, dal paraurti sportivo con estrattore, da elementi con trattamento brunito, cerchi da 17 pollici e pinze dei freni rossi.
Gli interni delle nuove “Quadrifoglio Verde” hanno lo stesso spirito sportivo degli esterni, con materiali di qualità e l’innovativo sistema di infotainment UConnect.

Sotto il cofano della Giulietta batte un cuore ereditato dalla Alfa Romeo 4C, il 1750 Turbo benzina da 240 cavalli abbinato al cambio 6 marce a doppia frizione con comandi al volante, che spinge la Quadrifoglio Verde a 240 Km/h e ai 100 in soli 6,6 secondi. Sotto quello della MiTo, invece, troviamo il 1.4 Multiair Turbo benzina da 170 cavalli abbinato al cambio 6 marce a doppia frizione a secco ‘Alfa TCT’, in grado di far raggiungere alla QV MiTo i 219 Km/h e i 100 in soli 7,3 secondi.

Contemporaneamente al lancio della versione Quadrifoglio Verde, la gamma Giulietta si arricchisce del nuovo Pack ‘QV Line’ che rende disponibile lo spirito del ‘Quadrifoglio Verde’ anche sugli allestimenti Distinctive ed Exclusive equipaggiate con le altre motorizzazioni in gamma (ad accezione del 1.4 TB da 105 CV e il 1.4 TB GPL da 120 CV); così come per MiTo sulla quale debutterà il Pack ‘QV Line’ esclusivo dell’allestimento Distinctive e disponibile con tutte le motorizzazioni, ad eccezione del 1.4 da 70 CV.

La prima vettura Alfa Romeo a essere ornata con il quadrifoglio verde fu la ‘RL’ di Ugo Sivocci che vinse la XIV edizione della Targa Florio nel 1923. Da allora tutte le Alfa da competizione furono contraddistinte da questo emblema portafortuna noto in tutto il mondo, lo stesso che a partire dagli anni Sessanta caratterizzò alcune Alfa Romeo di normale produzione.

Le nuove versioni ‘Quadrifoglio Verde’ saranno commercializzate a partire da maggio 2014.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi