Audi TT

Audi TT: la terza generazione in anteprima mondiale a Ginevra

Al prossimo Salone di Ginevra vedremo il debutto mondiale della nuova Audi TT con linee che richiamano quella della prima generazione del 1998.
audi-tt-sketch-tre-quarti-posteriore

Audi TT – Tesa e muscolosa, atletica e scattante: fra 11 giorni la nuova Audi TT debutterà in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra. Per la terza generazione di questa sportiva compatta, i designer hanno reinterpretato in chiave dinamica e ricca di sfaccettature numerose idee riprese dalla prima generazione di TT del 1998.

A dominare il frontale della nuova Audi TT sono le linee orizzontali. Il single-frame è ampio e piatto. Due profili formano una nervatura a V sopra il cofano motore. Nuova anche la posizione dei quattro anelli, ora posizionati al centro del cofano motore a richiamare la R8.

Le ampie prese d’aria sono suddivise da listelli. I proiettori riprendono lo stesso motivo e sfoggiano una struttura interna che funge da riflettore per le luci diurne. I proiettori sono disponibili a richiesta in tecnologia LED o con l’innovativa tecnologia Matrix LED, con diodi luminosi regolabili singolarmente a costituire gli abbaglianti.

Numerosi sono i dettagli del profilo della nuova coupé a richiamare caratteristiche di design, mutuate dalla prima generazione. Il profilo dei longheroni è sottile, gli ampi passaruota costituiscono un corpo geometrico distinto. La parte anteriore interseca la giunzione del cofano motore, dando vita a una linea che prosegue sopra la portiera come caratteristica linea tornado, estendendosi fino al posteriore. La vetratura dà l’impressione di costituire un’unità a sé stante. Il montante posteriore è caratterizzato da una leggera curvatura per assicurare alla TT un look potente e atletico, oltre a sottolinearne la tensione delle superfici.

Anche al posteriore, l’andamento orizzontale delle linee sottolinea l’idea di ampiezza e sportività della vettura. Gli elementi che costituiscono i gruppi ottici posteriori richiamano il motivo di quelli anteriori. Essi rimangono costantemente accesi: un’ulteriore innovazione introdotta da Audi. La terza luce di stop, realizzata come fascia piatta, collega le due unità. Tutte le motorizzazioni prevedono l’adozione di due grandi terminali di scarico rotondi posti nel diffusore. Come tutti i modelli S di Audi, la TTS è dotata di quattro terminali di scarico.

Anche a livello degli interni si ritrova un’assoluta leggerezza delle linee che dà voce al carattere sportivo della nuova Audi TT. La consolle centrale e i rivestimenti delle portiere mostrano forme fluide che danno vita a un insieme di superiore armonia. Vista da sopra, la plancia ricorda l’ala di un aereo. Le bocchette rotonde, una caratteristica tipica della TT, ricordano i propulsori e ospitano i comandi per la climatizzazione. Questo accorgimento, oltre alla sostituzione del monitor MMI centrale con l’Audi virtual cockpit, ha permesso di ottenere una plancia di forma più sottile.

La terza generazione della Audi TT, icona di stile, si presenta quindi ridefinita a tutto tondo, sia all’interno sia all’esterno, dando vita a una sportiva purosangue. Colpisce infatti per linee scolpite, tracciate con grande dinamicità. Il gioco di superfici regala infine una straordinaria tensione alla vettura nel suo insieme.

fonte: comunicato Audi

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi