Ducati Hypermotard: Tre versioni un unico spirito urban

21/11/2012
2.908 Views
Ducati-Hypermotard-1100evo-Bornuot

Hypermotard per Ducati è sinonimo di moto urbana, che unisce la sportività e la voglia di divertirsi anche durante il tragitto casa ufficio alla necessità di praticità e questa seconda generazione è proprio in questa direzione: è sempre una hypermotard ma meno estrema meno “ruvida”.

Esteticamente molto bella con soluzioni già viste nella Multistrada e linee un po’ più morbide della versione precedente.

Tre le versioni disponibili: Hypermotard 796 che ha conquistato e continua a conquistare un grande pubblico per la sua leggerezza e facilità di guida, a questa versione si aggiunge la più potente Hypermotard 1100EVO per arrivare alla proposta più estrema e progettata anche per la guida in pista oltre che su strada, l’Hypermotard 1100EVO SP realizzata per il 2012 in una versione speciale con livrea “Ducati Corse”.

I progettisti del motore hanno sviluppato per la versione 796 un propulsore totalmente nuovo. I carter motore sono stati completamente ridisegnati e il nuovo albero motore della 796, con contrappesi in stile 848, ha comportato un ulteriore abbassamento del peso complessivo dell’unità motrice per un ‘pacchetto’ capace di offrire 81CV (59.6kW) di potenza erogata in maniera fluida e flessibile e un risparmio totale di ben 1,9kg rispetto al peso del propulsore 696.

Il motore Desmodue Evoluzione 1100 raffreddato ad aria ha rappresentato e rappresenta ancora oggi una vera evoluzione, in termini sia di potenza che di peso ed ha ispirato l’estensione che completa il nome del modello: 1100EVO.
Gli ingegneri hanno applicato la stessa tecnologia Vacural® già utilizzata per i motori alleggeriti delle Superbike per realizzare la pressofusione sotto vuoto dei carter della Hypermotard 1100.
Questo processo consente una significativa riduzione del peso assicurando uno spessore omogeneo delle pareti e una maggior resistenza. Tale processo – associato ad un volano più leggero derivato da quello dell’848 Superbike e all’uso di magneti a terre rare, più leggeri, nell’alternatore – consente una consistente riduzione di peso pari a 5,2kg (11.5lb) per il motore della 1100. A questo si aggiunge una erogazione di
95CV (69,9kW).

Ducati-Hypermotard-796-Due-Passeggeri

Ducati Hypermotard 796

La 796 è più bassa della 1100EVO e pesa solo 167 Kg ideale per l’uso urbano. Monta forcella Marzocchi da 43 mm e monoammortizzatore Sachs con regolazione del precarico molla ed estenzione.
Freni Bremco ad attacco radiale, 4 pistoncini montati su 2 dischi.
Del motore abbiamo già detto che è un 796 da 81 cavalli a 8000 giri, ma una nota importante sono gli intervalli di manutenzione ogni 12.000 Km.

Ducati-Hypermotard-1100evo-Piega

Ducati Hypermotard 1100EVO

La 1100EVO esalta il concetto orginiale della Hypermotard. Monta forcella Marzocchi da 50 mm e monoammortizzatore Sachs ZF interamente regolabile. La potenza frenante è controllata da due pinze radiali Brembo a quattro pistoncini che agiscono su doppi dischi anteriori alleggeriti da 305mm e sul monodisco posteriore da 245 mm.
Il motore eroga 95 cavalli con coppia di 10,5 Kgm a 5750 giri, ridotto di peso per rendere la Hyper EVO ancora più agile. Anche per la 1100EVO intervalli di manutenzione ogni 12.000 Km.

Ducati-Hypermotard-1100-SP-Corse-Impennata

Hypermotard 1100EVO SP Corse Edition

Con la nuova livrea proposta per il 2012, il modello Hypermotard 1100EVO SP Corse Edition, offre unavdeclinazione ancora più estrema e professionale. Maggior luce da terra, sospensioni dalle specifiche ancora più elevate, manubrio più alto e peso incredibilmente leggero contribuiscono a rendere la 1100EVO SP Corse Edition una moto pronta per la pista oltre a mostrarsi nella nuova livrea coi colori ufficiali Ducati Corse.
La forcella Marzocchi da 50mm con finitura in nero e interamente regolabile, offre una corsa maggiorata di 30mm rispetto al 1100EVO, incrementando la luce da terra della versione SP Corse Edition di 30mm e migliorando così le prestazioni estreme in piega di questa moto che vanta un assetto più orientato alla pista. Il sistema di sospensioni avanzato della SP è completato da un monoammortizzatore Öhlins con serbatoio separato è interamente regolabile in compressione, estensione e precarico della molla.
Le due pinze Monoblocco Bremo, ciascuna a quattro pistoncini da 34mm che agiscono su dischi da 305 mm, garantiscono una eccezionale capacità di frenata.

La Hypermotard 1100EVO SP Corse Edition ha le pedane con profilo in metallo seghettato per aumentare la presa dello stivale in condizioni estreme e una protezione in Teflon sotto ciascuna pedana per le ‘pieghe’ al limite. Ducati fornisce inoltre un inserto di gomma per i piloti che preferiscono coprire il bordo seghettato aumentando così il comfort.
Per migliorare il controllo, il manubrio in lega leggera a sezione variabile presenta colonnette sotto manubrio spessorate di 20mm rispetto al 1100EVO che consentono di variare la posizione di guida adattandola alle condizioni più estreme. I cavallotti sono con finitura in nero così come la forcella Marzocchi, le piastre forcella inferiore e superiore, le pedane pilota e le piastre portapedane, la protezione valvola
scarico, il telaietto posteriore e la flangia porta corona.
Il parafango posteriore in fibra di carbonio fa parte della dotazione standard e si trova già montato sulla moto, sottolineando ulteriormente il carattere estremo della SP e assicurando la protezione per il gruppo sospensioni posteriori Öhlins. Questo materiale composito ad alta tecnologia è utilizzato anche per i parasteli della forcella, i copricinghia, il parafango anteriore e i fianchetti laterali.

Disponibile inolrte il Ducati Data Analyser (DDA), comprensivo di software per PC, scheda USB per il recupero dati e istruzioni, fa parte della dotazione standard della 1100EVO SP Corse Edition. I proprietari saranno in grado di esaminare e analizzare le prestazioni della moto e del pilota, e di effettuare confronti tra diversi canali informativi.
Il sistema registra dati provenienti da vari canali, tra cui apertura del gas, velocità del mezzo, regime del motore, temperatura del motore, distanza percorsa, giri e tempi sul giro. Il sistema calcola inoltre automaticamente i dati relativi al regime del motore e velocità del mezzo, in modo da mostrare anche la selezione delle marce come ulteriore canale informativo. Al termine di un giro in moto o di una sessione in pista, sarà possibile scaricare fino a 4mb di dati, per confrontare, analizzare ed esaminare.

Qui potete vedere tutte le specifiche tecniche della gamma Ducati Hypermotard my 2013.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi