Motogp: Gran Premio del Giappone

14/10/2012
motogp-motegi-cal-crutchlow

Quindicesimo appuntamento con la Motogp 2012 Gran Premio del Giappone circuito di Motegi.

Gara senza emozioni che vede il solito duello per la vittoria tra Lorenzo e Pedrosa. Alla prima curva Lorenzo prende subito la testa della gara chiudendo la porta a Pedrosa dietro di loro si posiziona Spies. Il terzetto prende subito un margine sul resto dei piloti, purtroppo per Spies la gara durerà poco esce dopo poco più di un giro per un errore.
Stoner rientrato dopo il brutto infortunio alla caviglia non ancora in perfetta forma non riesce a lottare neanche per il podio. La terza posizione che sembrava essere saldamente in mano a Crutchlow viene messa in discussione da Bautista dando luogo ad una bella battaglia purtroppo all’ultimo giro la moto del pilota del team Monster Yamaha Tech 3 si rompe consegnando la terza posizione a Bautista. La lotta per la vittoria non è stata molto emozionante ha visto Lorenzo in testa per i primi tredici giri poi Pedrosa prende la testa della gara e la manterà senza problemi fino alla fine.

Risultati

Pos.PilotaTeamMoto
1Dani PEDROSARepsol Honda TeamHonda
2Jorge LORENZOYamaha Factory RacingYamaha
3Alvaro BAUTISTASan Carlo Honda GresiniHonda
4Andrea DOVIZIOSOMonster Yamaha Tech 3Yamaha
5Casey STONERRepsol Honda TeamHonda
6Stefan BRADLLCR Honda MotoGPHonda
7Valentino ROSSIDucati TeamDucati
8Nicky HAYDENDucati TeamDucati
9Katsuyuki NAKASUGAYamaha YSP Racing TeamYamaha/td>
10Hector BARBERAPramac Racing TeamDucati
11Karel ABRAHAMCardion AB MotoracingDucati/td>
12Aleix ESPARGAROPower Electronics AsparART
13Colin EDWARDSNGM Mobile Forward RacingSuter
14James ELLISONPaul Bird MotorsportART
15Michele PIRROSan Carlo Honda GresiniFTR
16Roberto ROLFOSpeed MasterART
Non classificato
Cal CRUTCHLOWMonster Yamaha Tech 3Yamaha
Danilo PETRUCCICame IodaRacing ProjectIoda
Ivan SILVAAvintia BlusensBQR
Randy DE PUNIETPower Electronics AsparART
Ben SPIESYamaha Factory RacingYamaha
Yonny HERNANDEZAvintia BlusensBQR-FTR

fonte: Motogp.com

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi