Yamaha Xenter MotoGP: Presentato durante il Gran Premio di San Marino

15/09/2012
1.779 Views
yamaha-xenter-125-motogp-sella-logo

Yamaha Motor Europe e Dorna, società che cura l’organizzazione del Campionato Mondiale della classe MotoGP, in occasione del primo giorno di prove libere del Gran Premio di San Marino hanno presentato il nuovo Yamaha Xenter MotoGP.

Spinto da un brillante motore a 4 tempi raffreddato a liquido e disponibile nelle versioni da 125 cc e 150 cc, il nuovo Yamaha Xenter MotoGP è uno degli scooter a ruota alta più performanti della categoria. Al carattere sportivo e reattivo del motore è supportato da una tenuta di strada di livello superiore, grazie al telaio a doppio trave, la forcella anteriore e soprattutto alla sospensione posteriore Monocross.
I leggeri cerchi da 16 pollici aggiungono all’eleganza delle linee una guida confortevole anche su fondi sconnessi e sul pavé.

La una nuova cover in tinta con lo scooter che copre il portapacchi integrato nella carrozzeria e le esclusive grafiche MotoGP aggiungono alla funzionalità offerta da Xenter il fascino del mondo delle corse. Ecco perché il nuovo Xenter MotoGP – soprattutto nella versione 125 – sarà l’oggetto del desiderio dei più giovani e sportivi tra gli scooteristi.

Disponibile in tiratura limitata di 200 esemplari esclusivamente nella colorazione Midnight Black, Yamaha Xenter MotoGP sarà disponibile presso i punti vendita ufficiali Yamaha a partire da fine Ottobre 2012.

Caratteristiche principali:
* Grintoso motore a 4 tempi raffreddato a liquido, da 125 cc o da 150 cc.
* Nuovo telaio a doppio trave
* Monoammortizzatore posteriore
* Esclusive nuove grafiche Yamaha e MotoGp
* Nuova cover del portapacchi in tinta.
* Disponibile nella colorazione Midnight Black
* Carenatura aerodinamica e protettiva
* Massiccia forcella dall’azione progressiva
* Ruote alte da 16 pollici per una guida confortevole
* Unified Braking System (sistema di frenata integrata)
* Sofisticata strumentazione LCD
* Disponibile da fine ottobre 2012.

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi