AGV Pista GP: il primo casco full carbon della nuova generazione

05/04/2013
1.922 Views
agv-pista-gp-fronte

Extreme Standards Helmets è il nome della nuova, rivoluzionaria linea di caschi AGV. Si basa sul concetto di “Human Engineering” e applica un inedito processo di progettazione che parte dai componenti a diretto contatto con la testa per raggiungere via via la calotta esterna. Di conseguenza le forme delle strutture nascono modellate sulle superfici di contatto, ottenendo così maggior sicurezza con dimensioni più ridotte.

Il Pista GP è il primo nato di questa nuova generazione, un casco full carbon espressamente studiato per l’utilizzo racing. Il filmato ne descrive i nuovi standard prestazionali:

+ SICUREZZA
La forza trasmessa alla testa è inferiore del 36% rispetto al limite della normativa. L’indice di rischio traumi al cervello collegato alle accelerazioni è inferiore del 48% rispetto alla normativa. L’area base del movimento visiera è stata drasticamente ridotta. Lo spazio è impiegato per aumentare lo spessore del materiale di assorbimento. Lo spessore della visiera omologata in classe ottica 1, la più elevata, è di 3,3 mm e offre per questo maggiore protezione.

+ COMFORT
“Costruito attorno alla testa”. Il casco è progettato partendo dalle strutture di contatto con la testa e non dall’esterno verso l’interno come accade normalmente.

+ CAMPO VISIVO
L’angolo di visione è più ampio di 15° e l’area della finestra visiera è aumentata del 9% rispetto al casco precedente.

+ VENTILAZIONE
Le dimensioni delle prese d’aria sono quasi triplicate. Il sistema di ventilazione, il posizionamento e le dimensioni delle prese d’aria, sono frutto di studi di fluidodinamica computazionale in galleria del vento.

+ AERODINAMICA
Il profilo del casco nasce da molti test in galleria del vento che hanno permesso di ottenere il casco più stabile a tutte le velocità e meno sensibile al vento laterale Z-LIFT -44% , ovvero il casco si integra perfettamente con il profilo aerodinamico della moto e della tuta. Anche per questo alle alte velocità non tende a sollevarsi ma si stabilizza sulla testa del pilota.

+ COMPATTEZZA
Grazie alla progettazione “dall’interno verso l’esterno”, le strutture sono ottimizzate per ottenere le prestazioni desiderate minimizzando dimensioni e pesi.

La sezione frontale è diminuita del 3% e quella laterale del 6% rispetto al casco Gp-Tech.

Il raggiungimento degli AGV Extreme Standards è convalidato da approfonditi test in laboratorio, in pista e su strada e dalla conferma di Valentino Rossi. Il 9 volte Campione del Mondo è stato il primo pilota a collaborare all’attuazione del progetto AGV Extreme Standards e alla messa a punto del casco Pista GP. La sua sensibilità è stata preziosissima per individuare le soluzioni tecniche da adottare. Ecco i suoi commenti che confermano i risultati delle simulazioni e dei test:

· Grande aerodinamica, sembra di non avere il casco in testa
· Ottima areazione si sente tantissimo
· Mi trovo molto bene con l’interno
· Visibilità esagerata, come passare dalla tv al cinema

Il video è visualizzabile su www.agv.com

fonte: Comunicato AGV

Tags
,
Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi