Superbike 2013: Gran premio d’Italia

circuito-monza

Circuito di Monza quarto appuntamento con il mondiale Superbike 2013.

Grande assente per la gara di Monza è lo spagnolo Carlos Checa che già dopo la prima sessione di prove insieme al team ha preso la decisione di non partecipare alla gara visti i problemi alla spalla.

Il circuito di Monza si dimostra uno dei più spettacolari al mondo.
Gara 1 stupenda che vede Melandri guadagnare la prima vittoria stagionale.
Al via si creano quasi subito due gruppi il primo con Laverty, Melandri, Sykes e Guintoli e il secondo con Rea, Davies e Giugliano. Il gruppo degli inseguitori nel corso della gara perde prima Giugliano e poi Rea entrambi per un dritto che li costringe nelle retrovie mentre il gruppo di testa regala grandi emozioni e un grandissimo spettacolo. In testa alla gara si alternano prima Laverty, poi Melandri, poi Guintoli e poi Sykes fino ad arrivare a pochi giri dalla fine quando ormai non ci sono più strategie ma solo la voglia di vincere. Staccate al limite e sorpassi oltre il limite, a poco meno di un giro dalla fine Guintoli perde il contatto mentre gli altri piloti continuano a cambiarsi di posizione e arrivano in volata con Melandri davanti a tutti seguito da Sykes e Laverty. Bella gara anche di Fabrizio che non sembrava avere il passo gara necessario ma riesce a guadagnare un’ottima sesta posizione.

Gara 2 quasi fotocopia di gara 1 con i soliti 4, Laverty, Melandri, Sykes e Guintoli davanti a tutti. Nelle fasi iniziali Giugliano, Rea e Davies tentano di mantenere il passo dei prima ma chi per problemi tecnici come Rea chi per qualche errore di troppo il tentativo dura poco. La gara è comandata per una buona parte di gara da Laverty poi lascia il comando al compagno di squadra ma lo spettacolo si accende a due giri dalla fine Guintoli non riesce a tenere il passo Sykes fa un errore e per la vittoria battagliano Laverty e Melandri. Il pilota Aprila guida alla perfezione non dando modo a Melandri neanche di provare a vincere. Polemica tra Guintoli e Sykes per la terza posizione il pilota di casa Kawasaki sorpassa il pilota francese troppo al limite e finisce largo riesce a rientrare in pista dalla via di fuga davanti ma non riconsegna la posizione al pilota di casa Aprilia, la direzione gara da ragione a Sykes. Conferma l’ottima prestazione Fabrizio chiudendo gara 2 in quinta posizione.

Risultati Gara 1

1 M. MELANDRI BMW Motorrad GoldBet SBK BMW S1000 RR
2 T. SYKES Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R
3 E. LAVERTY Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory
4 S. GUINTOLI Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory
5 C. DAVIES BMW Motorrad GoldBet SBK BMW S1000 RR
6 M. FABRIZIO Red Devils Roma Aprilia RSV4 Factory
7 L. BAZ Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R
8 J. REA Pata Honda World Superbike Honda CBR1000RR
9 L. CAMIER Fixi Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000
10 D. GIUGLIANO Althea Racing Aprilia RSV4 Factory
11 A. BADOVINI Team Ducati Alstare Ducati Panigale 1199R
12 M. NEUKIRCHNER MR-Racing Ducati Panigale 1199R
13 F. LAI Team Pedercini Kawasaki ZX-10R
14 K. AKIYOSHI Pata Honda World Superbike Honda CBR1000RR
15 F. SANDI Team Pedercini Kawasaki ZX-10R
16 M.AITCHISON Team Effenbert Liberty Racing Ducati 1098R
17 J. CLUZEL Fixi Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000
Non Classificati
RET V. IANNUZZO Grillini Dentalmatic SBK BMW S1000 RR

Risultati Gara 2

1 E. LAVERTY Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory
2 M. MELANDRI BMW Motorrad GoldBet SBK BMW S1000 RR
3 T. SYKES Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R
4 S. GUINTOLI Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory
5 M. FABRIZIO Red Devils Roma Aprilia RSV4 Factory
6 D. GIUGLIANO Althea Racing Aprilia RSV4 Factory
7 L. CAMIER Fixi Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000
8 L. BAZ Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R
9 A. BADOVINI Team Ducati Alstare Ducati Panigale 1199R
10 M. NEUKIRCHNER MR-Racing Ducati Panigale 1199R
11 F. LAI Team Pedercini Kawasaki ZX-10R
12 V. IANNUZZO Grillini Dentalmatic SBK BMW S1000 RR
13 F. SANDI Team Pedercini Kawasaki ZX-10R
Non Classificati
RET C. DAVIES BMW Motorrad GoldBet SBK BMW S1000 RR
RET J. REA Pata Honda World Superbike Honda CBR1000RR
RET K. AKIYOSHI Pata Honda World Superbike Honda CBR1000RR
RET M.AITCHISON Team Effenbert Liberty Racing Ducati 1098R
RET J. CLUZEL Fixi Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000

fonte: www.worldsbk.com

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi