Yamaha XV950 ed XV950R: due novità della famiglia Sport Classic – Video

05/07/2013
2.566 Views
yamaha-xv950-my-2014-midnight-black

Yamaha apre un nuovo capitolo per la famiglia Sport Classic proponendo due “bobber” ispirate al passato le nuove XV950 ed XV950R.

Partendo da un classico look custom old style, snello e minimalista, le XV950 di ultima generazione sono state pensate per creare un look unico e contemporaneo. Le linee filanti e pulite che fanno parte dell’eredità Yamaha e l’uso di componenti in metallo a vista accentuano la purezza e la semplicità della moto, raccolta intorno al suo cuore, il bicilindrico a V. L’immagine è grintosa e metallica, il design essenziale, le prestazioni sportive.

Il faro anteriore rotondo, il faro posteriore anch’esso rotondo nel quale spiccano incastonati come brillanti dei potentissimi LED, le parti in acciaio e i parafanghi minimali ne enfatizzano il look custom. Il serbatoio a goccia da 12 litri e il tachimetro circolare LCD introducono altri elementi visivi neoretrò, facendo di XV950 una moto dalla personalità unica.
La sella sagomata, è l’ideale per la guida in città e, grazie all’altezza di 690 mm, è adatta a piloti di tutte le taglie. Mentre la sella per il passeggero è asportabile per un look da “solo rider”.

Le due Yamaha XVS950 presentano un telaio a doppia culla in acciaio. La sua struttura è monoblocco, senza telaietto separato, e il bicilindrico a V è parte integrante del telaio ed è montato con un sistema rigido che permette al motore di trasmettere le sue pulsazioni al pilota.

L’interasse di 1.570 mm rende la guida agile e leggera, per la massima maneggevolezza in città e un comportamento neutro e stabile nella guida in autostrada. La forcella con steli da 41 mm è perfettamente integrata nel look, così come il doppio ammortizzatore posteriore, che è stato messo a punto per offrire un’escursione morbida nella prima fase, con un irrigidimento progressivo. XV950R migliora ancora l’azione ammortizzante, grazie alla possibilità di regolazione in compressione offerta dal doppio ammortizzatore con serbatoio separato.

Per mantenere fedelmente il look custom, i nuovi cerchi in lega sono a 12 razze, con dimensioni 100/90-19 (anteriore) e 150/80-16 (posteriore).

yamaha-xv950-my-2014-midnight-black-laterale-sinistro

XV950 monta dischi flottanti a margherita, del diametro di 298 mm. I dischi a margherita offrono un miglior controllo in frenata e rendono il disco più resistente alla distorsione dovuta al calore grazie alla migliore dissipazione del calore dovuto al profilo a margherita. Per XV950 l’ABS è disponibile in opzione, mentre sulla più “ricca” XV950R è un equipaggiamento di serie.

Nuovo il disegno della cinghia di trasmissione che ha le dimensioni più compatte di sempre, essendo larga solo 21 mm. Il nucleo in fibra di carbonio la rende rigida e resistente, e riduce al minimo la rumorosità.

Per il motore la base di partenza è quella del collaudato motore della XVS950A sviluppato per essere adattato ai nuovi modelli. Raffreddato ad aria ha una cilindrata è di 942 cc ed eroga 80 Nm di coppia a 3.000 g/min. Per rendere più compatto il design del motore rispetto ai modelli XVS è stata completamente rivista l’aspirazione ed il filtro dell’aria.

yamaha-xv950r-my-2014-mat-grey-in-strada

Per aggiungere un proprio tocco alla moto Yamaha mette a disposizione una ricca gamma di Accessori Genuine. Per rendere più sportiva la propria moto si può scegliere lo scarico Akrapovic, la sella a stiletto, i condotti dei freni in acciaio ed il carter per il filtro dell’aria. Per chi vuole un tocco vintager può scegliere tra le ruote a raggi, la sella con molle e i copri steli per la forcella.

Le nuove Yamaha XV950 ed XV950R saranno disponibili a settembre nei colori Competition White o Midnight Black per XV950 invece per XV950R si potrà scegliere tra Mat Grey con grafiche sul serbatoio o Camo Green con grafiche sul serbatoio.

Di seguito trovate le spcifiche tecniche delle due nuove Sport Classic:
Specifiche tecniche Yamaha XV950
Specifiche tecniche Yamaha XV950R

Yamaha XV950

Yamaha XV950R

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi