BMW M5 30 Anniversario

BMW M5: una edizione speciale da 600 cavalli!

Trent'anni di M5 vengono festeggiati in BMW realizzando una serie limitata di 300 pezzi con 40 cavalli in più rispetto alla versione attuale
07/05/2014
2.371 Views
bmw-m5-30-anniversario-5-generazioni

BMW M5 – BMW festeggia i 30 anni della M5 con una special edition prodotta in serie limitata di soli 300 esemplari.

La BMW M5 30 Jahre monta sotto il cofano un motore 4.4 litri V8 M TwinPower Turbo da 600 cavalli (40 in più rispetto all’originale) con Competition Pack.

All’esterno il colore Frozen Dark Silver metallizzato sottolinea le forme muscolose della M5 (che in questa versione è stata ulteriormente abbassata) e resa più aggressiva con i bellissimi cerchi in lega bicolore M da 20 pollici (con gomme 295/30 al posteriore e 265/30 all’anteriore) e dagli inserti con cromatura scura.

All’interno la special edition è caratterizzata da logo “30 Jahre M5” e da una placchetta che identifica il numero della vettura. I sedili anteriore M multifunzione ergonomici e sportivi, sono realizzati in Alcantara color antracite e pelle. L’Alcantara è presente anche sul volante, negli inserti della portiera e nella consolle centrale. Sul fronte infotainment i passeggeri della M5 Jahre 30 possono sceglire tra l’impianto Harman Kardon da 600 Watt o il Bang & Olufsen da 1200.

bmw-m5-30-anniversario-battitaccco

La prima BMW M5 vide la luce nel 1984 e fu commercializzata nel 85 con motori che andavano da 218 a 185 cavalli. Era in grado di raggiungere i 100 in soli 6.5 secondi e i 245 Km/h. Ne furono vendute più di 2200 esemplari.

La seconda generazione nacque nel 1988 con un motore da 315 cavalli e prestazioni simili: 0-100 in 6.3 secondi e 250 Km/h questa volta limitata. Il logo “M5” stava sempre più diventando sinonimo di sportività e potenza.

Nel 1991, dopo 8079 esemplari venduti era tempo di aggiornare la BMW M5 con un nuovo motore da 340 cavalli che le permise di scendere sotto i 6 secondi per raggiungre i 100. Oltre ad un aumento di potenza, la M5 di terza generazione usava per la prima volta, le sospensioni adattative elettrocontrollate EDC. Inoltre i clienti potevano scegliere il “Nürburgring suspension pack” con barra duomi posteriore, ruote più larghe e sospensioni settabili in modalità sport. La terza generazione vide la nascita anche della variante station wagon: ne furono vendute 900 sulle quasi 12.000 M5 vendute.

Nel 1998 abbandona il sei cilindri per il più prestazionale 8 cilindri a V. Il 4.9 litri V8 sprigionava una potenza di 400 cavalli che le permetteva di raggiungere i 100 in soli 4.8 secondi. Esteticamente molti erano i richiami alla due posti Z3 M Roadster lanciata appena tre anni prima. Ne furono vendute 20.500 e tutt’ora è la M5 che più è rimasta nella memoria delle persone.

Nel 2005 nasce la quarta generazione e il motore cresce fino a 10 cilindri, 5 litri e 507 cavalli. Il cambio è il sequenziale a sette rapporti M. Nel 2007 arrivò anche la versione Touring. Ne furono vendute 20548 di cui 1025 Touring.

La generazione attuale è stata lanciata nel 2011 e monta un V8 M TwinPower Turbo da 560 cavalli 4.4 litri con cambio automatico a sette raporti e doppia frizione.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi