CHiPs Motociclette

Auto e Cinema: Le moto dei CHiPs

Chi non ricorda i mitici poliziotti motociclisti che sfrecciavano nelle soleggiate autostrade californiane? Ecco cosa guidavano
23/03/2015
8.784 Views

CHiPs Motociclette

Le moto dei CHiPs – Chi non conosce i CHips? La storica serie televisiva, che andò in onda dal 1977 al 1983 in USA, e in Italia per molti annai dopo (era uno dei cardini della programmazione di Italia 1) narrava le avventure di due agenti in motocicletta della California Highway Patrol: Poncherello, interpretatao da Eri Estrada e Jon, interpretato da Larry Wilcox.

Le moto utilizzate eranno Kawasaki: per le prime due serie la Kawasaki Z900, in seguito la Kawasaki Z1000.

La Kawasaki 900 fu prodotta dal 1972 al 1977 e nasceva con l’idea di proporre in America un’alternativa alle “maxi” inglesi (Norton, BSA, Triumph) che stavano diventando popolari in quegl’anni. A spingera un mootre quattro tempi, quattro cilindri con albero a camme da 900 di cilindrata e 82 cavalli. Raggiungeva i 212 Km/h nonostante il peso di oltre 250 Kg.

La Kawasaki Z1000, fu presentata come erede della 900 Z1 nel 1977 e rimase in produzione fino al 1980. Il concetto era simile alla sua progenitrice, ma con il motore, portato a 1015 cc, da 85 cavalli e con diverse migliorie tecniche a partire dai freni a disco che presero il posto dei freni a tamburo. La velocità massima era di 210 Km/h. Negli anni 2000 venne riproposta, diventando una delle naked più ambite.

Alcune curiosità. Le moto del trailer della stagione tre era ancora le Kawasaki Z900, per cammuffare le differenza tra le moto tolsero il parabrezza della Z900 per mettere un parabrezza della Z1000 sulla moto, ma si dimenticarono di sostituire i lampeggianti (che erano più grandi sul Z900) e il telaio metallico sotto il faro (mancante sul Z900).

Durante le riprese furono usate altre moto come la Moto Guzzi Eldorado, Honda 750 four e la Suzuki 850.

In CHiPs ’99, lungometraggio del 1998, Ponch e Jon usarono una la BMW R1100RT

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi