Laureus F1 Charity Night 2015

Successo per la Laureus F1 Charity Night

Il Mercedes-Benz Center di Milano, per il secondo anno consecutivo, ha ospitato la Laureus F1 Charity Night: una serata dedicata allo sport ed al sociale, nata per sostenere i progetti della Fondazione Laureus Italia. Raccolti più di 351.000 euro per i progetti di Fondazione Laureus
04/09/2015
1.221 Views

Laureus F1 Charity Night 2015

Mercedes Laureus F1 Charity Night – Alla Laureus F1 Charity Night hanno partecipato leggende dello sport di ieri e di oggi, a fianco dei campioni di Formula 1 Nico Rosberg, Ambassador della Fondazione insieme a Lewis Hamilton. Rosberg che, con il progetto #DriveForGood, dona a Laureus Sport for Good Foundation 100 euro per ogni chilometro percorso durante le gare vinte in questa stagione, ha già raccolto ben 66.000 euro grazie ai 660 km percorsi alla vigilia del Gran Premio di Monza.

“Laureus è un progetto che ho davvero molto a cuore”, ha dichiarato il pilota del team MERCEDES AMG PETRONAS. “Sono orgoglioso di essere un Ambassador della Fondazione. È per me una grande fonte di ispirazione vedere il grandioso lavoro che Laureus sta svolgendo con bambini e ragazzi in tutto il mondo.”
Durante la serata sono stati nominati tre nuovi Ambassador Laureus, tre importanti volti dello sport: Adriano Panatta, Valentina Diouff e Simone Ragusi.

“Ringrazio la Fondazione Laureus che mi ha fatto questo regalo” ha dichiarato Adriano Panatta nel corso della serata. “Noi che siamo stati fortunati, molto fortunati, abbiamo fatto sempre troppo poco per restituire il sorriso ai giovani in difficoltà.”

Insieme ai piloti del team MERCEDES AMG PETRONAS, e ai nuovi Ambassador, protagonisti dell’esclusiva serata anche Edwin Moses, Presidente della Laureus World Sport Academy, Franz Klammer e Giacomo Agostini, Accademy Members. “Laureus è una grande famiglia”, ha dichiarato Moses. “La presenza di tutti voi questa sera ne è la dimostrazione.”

fonte: comunicato Mercedes

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi