Mercedes Classe A Tre Quarti Anteriore

Michelin Mercedes Winter Test Drive: una giornata di test sulla neve

17/12/2012
1.893 Views
mercedes-classe-a

Grazie a Michelin e Mercedes abbiamo avuto la possibilità di effettuare un test di guida su un fondo stradale non propriamente favorevole verificando la reale utilità delle gomme invernali.

Il Michelin Mercedes Winter Test Drive si è svolto prevalentemente in due tappe la prima con partenza dal Mercedes-Benz Center di Milano per raggiungere la Località Colle San Carlo Morgex (Aosta) e dopo una breve sosta la seconda tappa fino al Borgo di Entrèves, una piccola frazione di Courmayeur (Aosta).

michelin-mercedes-winter-test-drive-015

La macchina messa a disposizione da Mercedes è la nuova Classe A 200 CDI da 136 CV la vettura che abbiamo avuto il piacere di guidare era dotata di cambio manuale e gommata con le Michelin Pilot Alpin PA4.

Prima di raggiungere le strade innevate abbiamo affrontato un primo tratto autostradale che ci ha permesso di assaporare il confort della Classe A e il comportamento delle gomme invernali Michelin Pilot Alpin. Nonostante la giornata di sole e asfalto completamente asciutto la rumorosità percepita all’interno dell’abitacolo delle gomme invernali Michelin è praticamente impercettibile.
La Classe A ha un confort di guida molto gradevole che permette una guida rilassante, visto lo scarso traffico il viaggio sarebbe stato ancora più confortevole con il cruise control non presente nella versione che abbiamo provato. Il cruise control è utile anche per tenere sotto controllo la velocità visto il confort e la scarsa rumorosità se non si fa attenzione si superano i 130 km/h con molta facilità.

Usciti dall’autostrada dopo pochi chilometri la strada inizia a salire e il fondo stradale comincia a diventare più impegnativo, si passa continuamente da zone asciutte a macchie di umidità a tratti innevati o peggio ghiacciati. In tutte le situazioni alla guida si percepisce un buon feeling con l’auto, le gomme fanno il loro dovere, tra curve e tornanti la Classe A non si scompone mai solo quando si esagera un po’ l’auto perde leggermente aderenza ma ritrovandola subito senza farci mai percepire situazioni di pericolo.

Dopo una breve sosta riprendiamo il test direzione Entrèves, la strada prima in salita scende piena di tornanti con tratti completamente ghiacciati. Anche azzardando qualche frenata un po’ più brusca le gomme e la macchina si comportano molto bene anche se dobbiamo ricordare che serve sempre molta prudenza soprattutto quando si percorrono strade ghiacciate, soprattutto in discesa l’uso dei freni deve essere sempre ridotto al minimo.

Arrivati a destinazione cerchiamo un tratto completamente innevato per effettuare qualche scatto fotografico e fare qualche test. Quando ci si trova a partire su tratti completamente ghiacciati, come prevedibile si ha qualche difficoltà, se non si dosa bene l’acceleratore si perde aderenza e la Classe A fa immediatamente intervenire l’elettronica.

Mercedes Classe A
Con Classe A Mercedes porta avanti il progetto delle compatte partito nel 2011 con Claase B.

Rispetto alla precedente versione la nuova Classe A ha un’inclinazione molto più sportiva

Punto focale della nuova Classe A è il design, l’anteprima si è tenuta al Fuori Salone di Milano e i suoi interni sono stati disegnati dal Mercedes-Benz Advanced Design Center di Como, uno dei 5 centri presenti nel mondo.

Classe A non è solo design ma anche sportività e tecnologia, rispetto alla precedente versione la nuova Classe A ha un’inclinazione molto più sportiva ed è la prima Always on integrando tutte le funzionalità dell’iPhone direttamente sul display del navigatore.

Il successo della nuova Mercedes Classe A lo si può vedere nei numeri 98.000 presenze in soli 2 open weekend, 6.000 nuovi clienti e 25 auto vendute direttamente al Motor Show Bologna.

Il futuro di Classe A prevede l’ingresso nel mercato della versione a metano nel 2013 che grazie alla carrozzeria modulare “ENERGY SPACE” permetterà di non sacrificare minimamente lo spazio del bagagliaio.
La Mercedes CLA una coupé 4 porte sportiva con motore 4 cilindri da 155 kw (211cv) con trazione integrale 4MATIC.
Inoltre il prossimo anno vedremo la Classe A 45 AMG, il numero 45 omaggia i 45 anni di AMG, motore 2 litri quattro cilindri turbo dotata di trazione integrale 4MATIC e cambio 7 rapporti AMG Speedshift DCT.

michelin-mercedes-winter-test-drive-004

Michelin Winter Solution
Michelin investe molto sulla sicurezza, basta pensare che in soli due anni ha rinnovato del 100% l’intera gamma dei pneumatici invernali e che ogni anno investe 600 milioni di euro l’anno in ricerca e sviluppo.
Come gomme invernali Michelin propone 3 tipologie di gomme.

Alpin A4
Lo pneumatico destinato ad utilitarie, monovolume, berline compatte e familiari. Si può scegliere tra 72 prodotti da 14” a 17” con categorie di velocità T, H, V per il 2013 Michelin prevede di estendere il numero di prodotti a 81.

alpin-a4

Pilot Alpin PA4
Destinate ai veicoli ad alte prestazioni, 47 prodotti da 17” a 21” con categorie di velocità che vanno dai 210 km/h a 270 km/h (H, V, W).

pilot-alpin-pa4_002

Latitude Alpin LA2
Destinate ai SUV, 23 prodotti che diventeranno 31 nel 2013 che vanno dai 16” a 21” con categorie di velocità H e V.

ltitude-alpin-la2_002

Michelin Mercedes Winter Test Drive
Il test organizzato da Michelin e Mercedes, oltre che provare la nuova Classe A e le gomme Michelin, ci ha permesso di testare la reale utilità delle gomme invernali.
Dopo diversi chilometri percorsi su diverse tipologie di strada, dall’asciutto al ghiaccio alla neve possiamo affermare che un buon pneumatico invernale è quasi d’obbligo per il periodo invernale.
Le gomme Michelin Pilot Alpin con cui era equipaggiata la nostra Mercedes Classe A si sono comportate molto bene in ogni situazione, rendendo il viaggio sicuro in ogni situazione, ci hanno permesso di guidare su ghiaccio e neve senza troppi problemi.
La Mercedes Classe A ci è piaciuta molto, una macchina elegante e sportiva molto comoda e con un ottimo confort di guida. Molto belli gli interni in pelle nera rifiniti con cuciture bianche di cui era equipaggiata la vettura che abbiamo provato.

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi