Subaru Impreza Chignolo Po

Esperienza: Guidare una Subaru Impreza da Rally

19/12/2013
4.777 Views
subaru-impreza-chignolo-po-03

Abbiamo provato una esperienza di guida su auto da Rally offerta da D&G Race Team (Luxor Motorsport) tramite Groupon. Il prezzo di 39€ per 3 giri è un prezzo sostenibile (231 di originale, sono forse un po’ troppi..). Era possibile scegliere ulteriori multipli per aumentare i giri in pista. Le auto disponibili alla prenotazione erano Subaru Impreza, Fiat 500 Abarth, BMW 320 e Clio Williams. Il circuito, dove si è svolta l’esperienza, è “Le Colline” di Chignolo in provincia di Pavia.

Abbiamo scelto entrambi la Subaru Impreza, un po’ perché è una delle auto più rappresentative dei Rally di noi trentacinque quarant’enni un po’ perché era l’unica a quattroruote motrici, il che in una pista un filo ghiacciata non guasta :).

Registrazione, briefing veloce con spiegazione di cosa saremmo andati a fare e di come affrontare le diverse curve del circuito e via fuori ad aspettare il nostro turno.

subaru-impreza-chignolo-po-05

Il clima rigido, intorno agli 0 gradi, ha un po’ penalizzato i primi turni, ma già a metà mattinata il sole e la (incredibile per il pavese…) assenza di nebbia, ha permesso alla pista di asciugarsi facilmente. Arriva il nostro turno. Salgo su una delle tre Impreza, Stefano su un’altra. Un giro per prendere un po’ di confidenza e poi tre giri emozionanti a bordo di una vera auto da rally. L’impatto appena saliti in vetture è forte: rollbar, sedile sportivo, cintura a quattro punti, caldo “torrido” in contrasto col freddo becco fuori, casco. Due info iniziali, accensione motori, prima e via. Il mio “copilota” mi spiega come affrontare il circuito ricco di curve e non troppo veloce; inoltre per facilitare la vita ai piloti in erba sono stati aggiunti 2 coni nel punto consigliato per la staccata e uno nel punto consigliato per ridare gas in uscita di curva. I tre giri volano veloci, forse 6 sarebbe stato il taglio ideale…

L’esperienza mi è piaciuta.. e molto, a Stefano un po’ meno… Quello che è importante, al netto delle esperienze e dei gusti personali, è quanto “feeling” si ha con il copilota che di fatto è il regista dell’esperienza e decide quanto veloce e come farti fare i giri.

Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi