Vespa Primavera: torna il mito

05/11/2013
4.383 Views
vespa-primavera-eicma-2013-live-03

Era il 1968 quando è nata la prima versione della Vespa Primavera oggi torna con gli stessi identici valori.
Giovane, innovativa, tecnologicamente all’avanguardia, agile e dinamica, attenta alla salvaguardia dell’ambiente nel quale è protagonista, Vespa Primavera nasce protagonista del suo tempo, ereditando tutta la freschezza e la gioia di vivere che si accompagnano alla storia di un modello rimasto mitico nell’albero genealogico di Vespa.
Vespa Primavera rinasce facendo sue alcune delle soluzioni stilistiche e tecniche di Vespa 946, il modello più prezioso e tecnologicamente avanzato mai concepito.

La storia di Vespa è piena di continua evoluzione tecnica e nella storia ci sono alcuni momenti importanti come la Vespa GS nel 1955 o la Vespa PX del 1978.

La Primavera si propone da subito come un punto di evoluzione importante nella storia di Vespa. In fase di progettazione ogni soluzione è stata volta all’aumento del livello di comfort, della sicurezza e del piacere di guida rispetto alla precedenti – e anche recenti – generazioni, per continuare una evoluzione che da quasi settanta anni e dopo oltre 18 milioni di veicoli diffusi nei cinque continenti, fa di Vespa la due ruote più giovane e più amata al mondo.

Primavera è una Vespa modernissima, disegnata per vivere la mobilità nell’eleganza di un design esclusivo, ma senza rinunce alla comodità.

vespa-primavera-125-12

Vespa Primavera eredita l’esperienza maturata dal Centro Stile Piaggio nel progetto di Vespa 946 ereditando così l’esclusiva e raffinata eleganza di Vespa 946 mantenendone inalterato lo spirito formale. Ma pur riprendendo le caratteristiche peculiari della Vespa più preziosa di tutti i tempi non rinuncia alla funzionalità e alle comodità di una Vespa da vivere tutti i giorni, protagonista quotidiana della mobilità urbana.

Vespa Primavera mantiene le dimensioni globali che hanno decretato il successo di Vespa LX, ma l’aumento di alcune quote fondamentali ottimizza ergonomia, abitabilità e facilità di utilizzo.

La parte centrale, con la sua caratteristica forma ad omega, migliora la posizione di guida e riconsegna alla Vespa più moderna un evidente segno stilistico, ripreso dalla storia di modelli mitici, che sale come una “spina dorsale” fino alla base del manubrio. E’ una citazione elegante dei “Vespini” degli anni ’60 e ‘70 che lasciavano a vista la struttura in lamiera che sosteneva lo scudo e lo sterzo. La pedana, ora più stretta nelle parti laterali, unita alla ridotta altezza da terra della sella, permette un più facile appoggio a terra dei piedi per rider di ogni altezza.

La coda torna ad essere appuntita ed allungata, proprio come quella del primo prototipo che grazie alla sua somiglianza con l’insetto, ispirò il nome Vespa. La luce posteriore allungata contribuisce a slanciare ulteriormente la linea della scocca.

Gli indicatori di direzione e le luci di posizione a LED, contengono la loro dimensione per lasciare libero lo scudo anteriore e sono raffinatamente montate a filo carrozzeria per non “sporcare” le linee nitide di Vespa Primavera.

vespa-primavera-eicma-2013-live-04

La carrozzeria in lamiera di acciaio che funge anche da elemento portante è l’elemento che distingue Vespa da ogni altro scooter al mondo. La scocca di Vespa Primavera è completamente nuova pur mantenendo fede a una filosofia costruttiva unica ed è costituita da parti in lamiera stampata saldate.
La progettazione accurata ha consentito di ottenere livelli di rigidezza mai raggiunti senza alcun svantaggio nel peso della struttura.
Il nuovo posizionamento della batteria (ora nel longherone centrale, della pedana poggiapiedi) ha permesso di aumentare la capienza del vano sottosella fino a 16,6 litri (erano 14,3 nella precedente generazione Vespa) facilitando ulteriormente l’accessibilità al motore per le operazioni di manutenzione (basta sollevare il vano portacasco).

Vespa Primavera 125/150cc monta un motore monocilindrico a 4 tempi raffreddato ad aria a 3 valvole con iniezione elettronica.

I consumi di carburante decisamente bassi (si arriva fino a 64 km/l procedendo a 50 km/h) e gli intervalli di manutenzione lunghi (i tagliandi sono previsti ogni 10.000 km) consentono di avere costi di gestione estremamente contenuti.

Vespa Primavera si rivolge anche ai giovanissimi, a chi si accosta alla sua prima Vespa, alla ricerca della libertà. A loro, vespisti più giovani la nuova Primavera offre la scelta tra due motorizzazioni, entrambe 50 cc: un vivace e divertente 2T e un moderno ed evoluto 4T con distribuzione a 4 valvole.
Il 50 2 tempi della serie Hi-Per2 si rivolge ad un pubblico in cerca di prestazioni brillanti, perfette per muoversi velocemente nell’ambiente metropolitano. Il 50 a 4 tempi vanta una moderna distribuzione a 4 valvole che permette accelerazioni vivaci: è infatti il più potente 50 cc a 4 tempi presente sul mercato, con i suoi 4,35 CV erogati in maniera molto lineare, a fronte di consumi e emissioni inquinanti estremamente contenuti.

vespa-primavera-25

Ampia la gamma di accessori che permette di personalizzare la propria Vespa.
Il bauletto dedicato a Primavera è completamente verniciato in tinta con il veicolo e arricchito dal celebre logo Vespa cromato in rilievo e può contenere un casco integrale. Il bauletto è disponibile anche con schienalino. Il supporto cromato per il montaggio del bauletto può essere utilizzato anche come portapacchi.
La massima protezione è garantita dal parabrezza realizzato in metacrilato anti scheggia di alta qualità, e personalizzato con logo Vespa, le aste di supporto sono realizzate con finitura chiara in linea con gli altri dettagli estetici.
Vespa Primavera può essere equipaggiata anche con un cupolino – disponibile sia in materiale trasparente sia fumé – che completa elegantemente il design del veicolo.
I portapacchi anteriore e posteriore cromati sono al tempo stesso uno degli accessori più classici di ogni Vespa e testimonianza dello spirito da grande viaggiatrice che ogni Vespa ha sempre posseduto. La nuova Vespa Primavera non fa eccezione.
Tra la gamma accessori dedicati al comfort troviamo il telo copri gambe pratico e veloce da montare che offre un’ottima protezione dagli agenti atmosferici grazie all’utilizzo di materiale termico.

La linea accessori comprende anche la borsa interna per il bauletto, il comodo cavalletto laterale – realizzato in acciaio verniciato in nero – che rende più facile il parcheggio di Primavera e il telo copriveicolo per esterno, dotato di logo Vespa e comode aperture per ospitare gli ingombri di eventuali accessori.
Per Vespa Primavera è disponibile l’allarme elettronico, installabile con cavo dedicato, e l’antifurto meccanico sella-manubrio.

vespa-primavera-30

Per vivere vespa al 100% sono disponibili anche i caschi:
– Gamma Visor steel: demi Jet ABS, con visiera e bordo in Eco-leather cucito sulla calotta
-Gamma Vespa Visor: demi Jet ABS con visiera e bordo in Eco-leather e fascia cuciti sulla calotta
– Gamma Vespa Classic: demi Jet in ABS con frontino ricoperto in tessuto ecologico e bordo in Eco-leather e fascia cuciti sulla calotta
– Gamma Vespa Fluo Basic: demi Jet ABS con fascia e bordo in Eco-leather sulla calotta

Vespa Primavera sarà disponibile nelle colorazioni: MonteBianco, Blu Midnight, Rosso Dragon, Marrone Crete Senesi, Azzurro Marechiaro, Nero Vulcano. Tutte le colorazioni sono riprese coerentemente dalla memoria di Vespa e giocano con i tre esclusivi colori sella per creare nuovi e raffinati accostamenti cromatici che impreziosiscono la nuova Primavera.

Vespa Primavera specifiche tecniche

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi