MotoGP 2014: Gran Premio delle Americhe

Il Gran Premio di Austin vede Marquez dominatore assoluto e un Lorenzo molto nervoso che commette il secondo passo falso della stagione con una clamorosa falsa partenza
13/04/2014
1.316 Views
motogp-2014-austin-marc-marquez

Seconda gara del mondiale MotoGP 2014 si corre in Texas sul circuito di Austin.

Il primo colpo di scena della gara sulla griglia di partenza Lorenzo commette un errore incredibile, è l’autore di una clamorosa falsa partenza anticipando il via di oltre un secondo. Il pilota Yamaha dopo un passaggio ai box è costretto a fare una gara di rimonta, nonostante l’ottimo passo gara finisce solamente in decima posizione, il Mondiale 2014 inizia tutto in salita per il pilota spagnolo.
I piloti del team Repsol Honda Team confermano di essere i dominatori della pista di Austin, Marquez si conferma imprendibile per tutti anche per il suo compagno di squadra se pur con uno strabiliante passo gara finisce a quattro secondi di distacco. Il resto del gruppo arriva con oltre venti secondi di distacco.
Nonostante il dominio Honda la gara regala tanto spettacolo tutto per la lotta per il terzo posto. Al via Iannone si posiziona subito dietro Pedrosa e per qualche giro sembra anche riuscire a tenere il passo, dietro di lui un’altra Ducati quella di Crutchlow seguito dal tedesco Bradl. Leggermente più attardati Valentino Rossi e Dovizioso dietro le Yamaha del team Monster Yamaha Tech 3. Il primo pilota a cedere è Crutchlow che perde molte posizioni per colpa di un problema alla gomma posteriore che lo costringe al rientro ai box per il cambio gomma. Dopo il ritorno in pista il pilota Ducati è autore di una bruttissima caduta che probabilmente gli provoca una frattura alla mano destra. Il primo ad impensierire Iannone è Rossi ma dopo avere lanciato un primo attacco un problema alla gomma anteriore lo fa scivolare fino all’ottava posizione. Iannone inizia a perdere terreno e nella battaglia tra Bradl e Dovizioso per guadagnare la posizione è il pilota Italiano ad avere la meglio e a portarsi in terza posizione. Quasi alla fine entra nella partita per il podio Smith ma la battaglia con il pilota tedesco favorisco Dovizioso che riporta la Ducati sul podio.

Risultati

1 Marc MARQUEZ Repsol Honda Team Honda
2 Dani PEDROSA Repsol Honda Team Honda
3 Andrea DOVIZIOSO Ducati Team Ducati
4 Stefan BRADL LCR Honda MotoGP Honda
5 Bradley SMITH Monster Yamaha Tech 3 Yamaha
6 Pol ESPARGARO Monster Yamaha Tech 3 Yamaha
7 Andrea IANNONE Pramac Racing Ducati
8 Valentino ROSSI Movistar Yamaha MotoGP Yamaha
9 Aleix ESPARGARO NGM Forward Racing Forward Yamaha
10 Jorge LORENZO Movistar Yamaha MotoGP Yamaha
11 Nicky HAYDEN Drive M7 Aspar Honda
12 Hiroshi AOYAMA Drive M7 Aspar Honda
13 Yonny HERNANDEZ Energy T.I. Pramac Racing Ducati
14 Karel ABRAHAM Cardion AB Motoracing Honda
15 Hector BARBERA Avintia Racing Avintia
16 Michael LAVERTY Paul Bird Motorsport PBM
17 Danilo PETRUCCI IodaRacing Project ART
18 Mike DI MEGLIO Avintia Racing Avintia
Non Classificati
RET Scott REDDING GO&FUN Honda Gresini Honda
RET Colin EDWARDS NGM Forward Racing Forward Yamaha
RET Cal CRUTCHLOW Ducati Team Ducati
RET Alvaro BAUTISTA GO&FUN Honda Gresini Honda
RET Broc PARKES Paul Bird Motorsport PBM

fonte foto: Motogp.com

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi