MV Agusta Turismo Veloce 800: scopriamola meglio

mv-agusta-tursimo-veloce-800-eicma-2013-live-4

Dopo l’anteprima mondiale di qualche giorno fa andiamo a scoprire meglio la nuova nata di casa MV Agusta la Turismo Veloce 800.

MV Agusta Turismo Veloce 800 viene proposta in due versioni una più essenziale e la versione Turismo Veloce Lusso che comprende una ricca dotazione di accessori e soluzioni tecnologiche come l’innovativo MVCSC (MV Agusta Chassis Stability Control), il Controllo Elettronico di Stabilità, attraverso sospensioni semi attive, le valigie dal ridotto ingombro trasversale, ma dall’ampia capacità di carico da 60 litri e l’MVICS 2.0 di nuova generazione con piattaforma inerziale, il nuovo cambio elettronico up&down EAS 2.0 e l’Anti Wheeling System. Inoltre l’equipaggiamento di serie della Turismo Veloce Lusso comprende l’immobilizer, le manopole riscaldate, il collegamento Bluetooth e il GPS integrato.

Turismo Veloce significa voglia di viaggiare, e di farlo divertendosi al massimo. Evoca chilometri di curve, ore di guida senza pensieri, con il solo obiettivo di arrivare a destinazione nel modo più gustoso e appagante possibile. Turismo Veloce è la prima vera tourer emozionale.

Il cuore della Turismo Veloce è il rivoluzionario e ormai noto tre cilindri in linea 800 che eroga 125 CV di potenza. La compattezza del motore si riflette nel design con volumi estremamente bilanciati sui due assi e un’attenzione unica a elementi solitamente critici su ogni moto turistica, come le valigie. Le valigie sono veramente ben studiate, sono totalmente integrate a beneficio dell’estetica ma senza intaccare minimamente la funzionalità. Il design unico e innovativo delle valige non intacca minimamente la natura sportiva tipica di una moto MV Agusta ma allo stesso tempo sono così capienti da poter ospitare un casco in ognuna delle due borse.

Il disegno dei gruppi ottici, che si avvalgono della tecnologia Full LED, contribuisce a definire la marcata tridimensionalità della moto, enfatizzata dal nuovo layout dei tre terminali di scarico, ora quadrangolari.

Il telaio è stato ridisegnato per rispondere alle esigenze della Turismo Veloce, più largo nella zona centrale e dispone di piastre disegnate in modo da poter ancorare il cavalletto centrale.

Turismo Veloce sfrutta per il sostegno della sella di pilota e passeggero, nonché per vincolare le valigie laterali grazie a uno specifico e unico sistema di fissaggio, un elemento in lega leggera di alluminio. Anche le sospensioni sono state sviluppate per garantire comfort da granturismo e prestazioni dinamiche da sportiva.

La versione Turismo Veloce Lusso mette a disposizione di serie il sistema MVCSC con forcella e ammortizzatore Sachs che permette di adattare la risposta alle specifiche condizioni di utilizzo.

La piattaforma di riferimento è la nuova MVICS 2.0 (Motor&Vehicle Integrated Control System) di seconda generazione, che fa della personalizzazione e della versatilità i suoi punti di eccellenza. Sulla Turismo Veloce vengono messe a disposizioni tre modalità preimpostate:
– Turismo con un’erogazione mirata al viaggio e con una potenza di 100 cv
– Sport che sfrutta appieno la potenze del motore da 125 cv
– Rain per viaggiare in piena sicurezza in condizioni di bassa aderenza
Inoltre c’è una quarta modalità i cui numerosi parametri sono individuati singolarmente dal pilota, che ha quindi la possibilità di definire un comportamento specifico della sua Turismo Veloce. Tra i parametri che possono essere personalizzati troviamo: la curva di coppia del motore lungo l’arco d’erogazione (due livelli), la modalità di intervento del limitatore di giri (più o meno netta), la sensibilità del comando gas (tre livelli), il freno motore (due livelli), la risposta del motore (due livelli) e naturalmente il controllo di trazione (otto livelli). L’accesso ai parametri di personalizzazione avviene attraverso nuovi comandi al manubrio, caratterizzati da una logica di funzionamento ancora più intuitiva, che ne consente l’utilizzo anche in marcia, senza distrazioni dalla guida.

La piattaforma MVICS 2.0 prevende anche, per la prima volta su una moto da turismo, il sistema Anti Wheeling. Questo non è tutto Turismo Veloce è dotata anche di cruise control che permette di impostare e mantenere una velocità di marcia costante.

L’ EAS 2.0 (Elettronically Assited Shift) è presente per la prima volta sul mercato anche in scalata permettendo al pilota di poter selezionare una marcia superiore o inferiore senza azionare la leva della frizione.

La strumentazione visualizza tutti i dati più significativi di Turismo Veloce ed è stata disegnata in esclusiva per questo modello. Basata su un luminoso e modernissimo display TFT a colori da ben 5”, permette di accedere ai numerosi parametri rilevati dall’elettronica di bordo. Sull’allestimento Lusso propone anche un evoluto sistema di acquisizione dei dati GPS. L’acquisizione dati include informazioni sul percorso, sul consumo di carburante e sull’utilizzo del motore. Grazie alla disposizione ergonomica del pannello TFT, il pilota mantiene in ogni istante la perfetta visuale della strada, condizione essenziale per la sicurezza. Tramite Bluetooth, infine, Turismo Veloce mette in comunicazione pilota, passeggero e veicolo, permettendo la condivisione dell’esperienza di guida tramite app dedicate.

Turismo Veloce e Turismo Veloce Lusso saranno disponibili solamente nella versione con il sistema di frenata ABS.

MV Agusta Turismo Veloce Lusso 800 specifiche tecniche

MV Agusta Turismo Veloce 800 specifiche tecniche

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi