MotoGP 2013: Gran Premio d’Olanda

29/06/2013
motogp-2013-assen-marc-marquez

Settimo appuntamento del Mondiale MotoGP si corre di sabato sul circuito di Assen.

Gran Premio di Assen che sembrava dovesse prendere il via senza uno dei protagonisti e dei contendenti alla vittoria del mondiale, Jorge Lorenzo. Dopo una brutta caduta dove ha riportato una frattura scomposta della clavicola è stato operato immediatamente o dopo solo due ora dall’operazione ha preso un volo per Assen dove si è sottoposto alla visita per l’abilitazione alla partecipazione al warmup che ha ricevuto. Con grande coraggio e determinazione ha girato in buoni tempi quindi si è dovuto sottoporre ad una nuova visita per essere abilitato a partecipare alla gara e ancora una volta è stato autorizzato. Il pilota spagnolo non si è demoralizzato dopo la caduta e con grande coraggio prende il via del Gran Premio di Assen.

Gran Premio difficile anche per Marc Marquez che corre con due fratture, ad un mignolo e a un alluce, riportate in una caduta in prova.

Assen è stata la gara più emozionante del Mondiale 2013 un eroico Lorenzo che finisce in quinta posizione e Valentino Rossi che torna alla vittoria con metà gara in fuga.
Al via Pedrosa brucia tutti dietro di lui Bradl, Marquez, Rossi e Crutchlow che partiva dalla pole. Dopo poco più di un giro arriva sul gruppo Lorenzo che partiva dalla dodicesima posizione visto il miglior tempo assoluto delle prove libere. Il pilota spagnolo nonostante la clavicola fratturata sembrava poter lottare per il terzo gradino del podio ma cede fisicamente e finisce quinto subito dietro a Pedrosa. Grandissiam gara di Rossi che prende la testa della gara verso metà gara e la finisce in solitario, dietro di lui Pedrosa cede il passo prima a Marquez e poi a Crutchlow che inizia ad ingranare dopo metà gara. Tra i due piloti una bella battaglia con un rischio finale, all’inizio dell’ultimo giro il pilota Yamaha tenta l’assalto ma rischia di centrare Marquez e dovrà accontentarsi della terza posizione. Benissimo anche Marquez che nonostante la condizione fisica finisce in seconda posizione.
Ancora disastrose le Ducati che non vanno oltre la decima posizione con Dovizioso.

Risultati

Pos.PilotaTeamMoto
1Valentino ROSSIYamaha Factory RacingYamaha
2Marc MARQUEZRepsol Honda TeamHonda
3Cal CRUTCHLOWMonster Yamaha Tech 3Yamaha
4Dani PEDROSARepsol Honda TeamHonda
5Jorge LORENZOYamaha Factory RacingYamaha
6Stefan BRADLLCR Honda MotoGPHonda
7Alvaro BAUTISTAGO&FUN Honda GresiniHonda
8Aleix ESPARGAROPower Electronics AsparART
9Bradley SMITHMonster Yamaha Tech 3Yamaha
10Andrea DOVIZIOSODucati TeamDucati
11Nicky HAYDENDucati TeamDucati
12Randy DE PUNIETPower Electronics AsparART
13Andrea IANNONEEnergy T.I. Pramac RacingDucati
14Michele PIRRODucati Test TeamDucati
15Karel ABRAHAMCardion AB MotoracingART
16Danilo PETRUCCICame IodaRacing ProjectIoda-Suter
17Colin EDWARDSNGM Mobile Forward RacingFTR Kawasaki
18Claudio CORTINGM Mobile Forward RacingFTR Kawasaki
19Yonny HERNANDEZPaul Bird MotorsportART
20Hector BARBERAAvintia BlusensFTR
21Bryan STARINGGO&FUN Honda GresiniFTR Honda
22Michael LAVERTYPaul Bird MotorsportPBM
23Ivan SILVAAvintia BlusensFTR
Non classificato
Lukas PESEKCame IodaRacing ProjectIoda-Suter

fonte foto: motogp.com

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi