MotoGP 2014: Gran Premio d’Aragona

Passo falso di Marquez che sotto la pioggia decide di rischiare ma scivola, fuori Rossi autore di una bruttissima caduta
29/09/2014
1.950 Views
MotoGP-2014-Aragon-Jorge-Lorenzo-2

Quattordicesimo appuntamento con il mondiale MotoGP 2014 Gran Premio d’Aragona si corre sul circuito di Aragón.

Al via subito tanto spettacolo con Pedrosa che prende la testa della gara seguito da Iannone, Marquez e Lorenzo. Poche curve e si accede subito un bel duello per la testa della gara tra Iannone e Marquez dopo che Pedrosa ha perso alcune posizioni. Marquez si porta in testa ma il pilota Ducati non ci sta, si vuole giocare il tutto per tutto. Iannone guida al limite e un piccolo errore gli costa molto caro, all’uscita di curva si allarga troppo e mette la ruota posteriore sull’erba sintetica bagnata facendolo finire a terra con una brutta caduta fortunatamente senza conseguenze per il pilota. Non passa molto e anche Rossi, in quarta posizione dietro a Pedrosa, in un tentativo di sorpasso arriva molto più forte alla staccata ed è costretto ad uscire dalla pista per non tamponare il pilota Honda finisce a terra con una brutta caduta che gli costa un trauma cranico e una visita all’ospedale per accertamenti. In quarta posizione a diversi secondi dalla testa un ottimo Dovizioso in solitario inizia a recuperare più di un secondo a giro quando inizia a scendere qualche goccia di pioggia. Nel frattempo Pedrosa si porta in seconda posizione dietro al suo compagno di squadra. La pioggia si intensifica e alcuni piloti rientrano ai box per il cambio moto ma non i quatto piloti di testa, scelta che costa cara a Dovizioso che scivola e finisce fuori. La pioggia si fa intensa maggiormente ma Marquez visto il consistente vantaggio vuole rischiare il tutto per tutto e non rientrare. Pedrosa e Lorenzo lo seguono ma la pioggia aumenta e Lorenzo decide che è il momento di cambiare moto i due piloti Honda proseguono imperterriti ma la scelta costa subito cara a Pedrosa che scivola, poco dopo la stessa sorte tocca anche a Marquez. La scelta di Lorenzo è stata quella giusta, va a vincere in solitario seguito dall’arrivo in volata di Aleix Epsargaro e Crutchlow per la seconda posizione con il pilota del tema NGM Forward Racing che ha la meglio per pochi metri.

Risultati

1 Jorge LORENZO Movistar Yamaha MotoGP Yamaha
2 Aleix ESPARGARO NGM Forward Racing Forward Yamaha
3 Cal CRUTCHLOW Ducati Team Ducati
4 Stefan BRADL LCR Honda MotoGP Honda
5 Bradley SMITH Monster Yamaha Tech 3 Yamaha
6 Pol ESPARGARO Monster Yamaha Tech 3 Yamaha
7 Alvaro BAUTISTA GO&FUN Honda Gresini Honda
8 Hiroshi AOYAMA Drive M7 Aspar Honda
9 Nicky HAYDEN Drive M7 Aspar Honda
10 Scott REDDING GO&FUN Honda Gresini Honda
11 Danilo PETRUCCI Octo IodaRacing Team ART
12 Alex DE ANGELIS NGM Forward Racing Forward Yamaha
13 Marc MARQUEZ Repsol Honda Team Honda
14 Dani PEDROSA Repsol Honda Team Honda
15 Yonny HERNANDEZ Energy T.I. Pramac Racing Ducati
16 Michael LAVERTY Paul Bird Motorsport PBM
17 Mike DI MEGLIO Avintia Racing Avintia
18 Broc PARKES Paul Bird Motorsport PBM
19 Hector BARBERA Avintia Racing Avintia
Non Classificati
RET Andrea DOVIZIOSO Ducati Team Ducati
RET Valentino ROSSI Movistar Yamaha MotoGP Yamaha
RET Andrea IANNONE Pramac Racing Ducati
RET Karel ABRAHAM Cardion AB Motoracing Honda

fonte foto: Motogp.com

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi