Citroen C4 Picasso: una sorpresa! | 7 giorni insieme | Prova su Strada

Abbiamo provato e apprezzato la Citroen C4 Picasso, tanto spazio, tanta tecnologia e tanto confort!
07/07/2015
3.519 Views
Citroen-C4-Picasso-Prova-31

Citroen C4 Picasso – La prima cosa che mi ha colpito della Citroen C4 Picasso sono state le dimensioni, guardandola sembra una macchina enorme e anche una volta alla guida si ha questa impressione ma in realtà le sue misure non sono poi così grandi: lunghezza 4428 mm, larghezza 1826 mm e altezza 1610 mm.

Per i primi chilometri, forse anche qualcuno in più, viaggiando nel traffico di Milano le dimensioni della C4 Picasso mi hanno creato qualche problemino o meglio mi hanno richiesto più attenzione del solito. Dopo aver preso più confidenza con l’auto la sensazione di “disagio” è completamente scomparsa e riuscivo a muovermi nel traffico con la stessa agilità di sempre. La postazione di guida rialzata e l’ampia vetrata offrono un’ottima visibilità contribuendo a trovare un’ottimo feeling con l’auto.

All’interno della C4 Picasso la prima cosa che si nota è lo spazio, ce n’è veramente in abbondanza. La seconda cosa che si nota dopo qualche istante è quanta tecnologia ci sia.

I sedili anteriori della C4 Picasso sono delle vere e proprie poltrone molto comode e dotate di ogni comfort. I sedili sono elettrici, riscaldati, con supporto lombare e se non bastasse offrono anche la funzione massaggio. Inoltre il sedile del passeggero è dotato di un comodo e regolabile supporto per le gambe.

La plancia è molto gradevole sia alla vista che al tatto. Tutta la tecnologia della C4 Picasso viene comandata dal Touch Pad da 7 pollici posto nella parte centrale della plancia. Il Touch Pad svolge anche la funzione di navigatore. Poco sopra si trova il display panoramico HD da 12 pollici dove vengono visualizzate oltre alle classiche strumentazioni le numerosissime informazioni. Fino a quando non ci si abitua cercare l’informazione che si vuole può risultare una ricerca non così veloce e intuitiva, man mano che passano i chilometri si comincia a sapere dove andare a guardare.

Citroen-C4-Picasso-Prova-33

Anche per utilizzare le numerosissime funzioni del volante serve qualche tempo ma quando si comincia a ricordarsi a cosa serve ogni tasto è veramente possibile comandare tutto senza staccare le mani dal volante.

La tecnologia della C4 Picasso non è rivolta solamente all’intrattenimento ma anche alla sicurezza e al confort di guida. Sono veramente numerosi i dispositivi di sicurezza messi a disposizione come l’ABS con ripartitore elettronico di frenata e aiuto alla frenata d’emergenza, l’ESP, il monitoraggio dell’angolo cieco e molto altro. Tanti anche gli aiuti alla guida come il cruise control attivo, i sensori di parcheggio posteriori e la telecamera di retromarcia con visualizzazione sullo schermo.

Un viaggio in autostrada mi ha fatto apprezzare a pieno le qualità della C4 Picasso. L’abitacolo è molto ben insonorizzato quindi molto silenzioso, il cruise control attivo è molto comodo e piacevole una volta impostata la velocità non è quasi più necessario fare niente. Molto utile anche il monitoraggio dell’angolo cieco, quando viene rilevato un ostacolo si accende una spia posta sullo specchietto.

Una volta arrivato nella campagna toscana ho potuto apprezzare maggiormente una delle caratteristiche più belle della C4 Picasso l’enorme superficie vetrata anteriore.

Come immaginabile anche lo spazio per i bagagli è più che adeguato. Il bagagliaio offre una notevole capacità che va da un minimo di 537 dm³ ad un massimo di 1709 dm³.

Come va C4 Picasso? Il motore mi ha veramente sorpreso e conquistato. Prima di mettermi alla guida della C4 Picasso pensavo che il 2.0 Bluehdi 150CV EAT6 non avrebbe offerto sufficiente potenza ma mi sono dovuto ricredere. Nonostante la mole i 150 cavalli mettono a disposizione tutta la potenza di cui si ha bisogno. In autostrada si riesce a mantenere i 130 km/h con un filo di gas si deve stare attenti o usare il cruise control per non superare i limiti. Ottima anche la stabilità in ogni situazione si ha sempre il pieno controllo della’uauto.

Per chi? La Citroen C4 Picasso è sicuramente l’auto ideale per una famiglia che ha bisogno di spazio ma non vuole scendere a compromessi. Scegliendo C4 Picasso si ha un auto che oltre allo spazio mette a disposizione confort e tanta tecnologia. La C4 Picasso è indicata anche per quelle persone che viaggiano molto e vogliono un’auto comoda e spaziosa.

Modello provato: C4 Picasso 2.0 Bluehdi 150CV EAT6

Cambio: Automatico

Allestimento: Exclusive

Colorazione: Rosso rubino

Prezzo: 35250 €

Stefano Lombardi

Due ruote qualche curva e ci si dimentica tutto. In sella ad una moto i problemi non esistono sempre che non sei in mezzo al traffico.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi