Dacia Sandero Laureate Prova Su Strada

Dacia Sandero Laureate 1.0: la nostra prova su strada | Test Drive

Una settimana insieme a Dacia Sandero, auto concreta e sincera. Ecco come è andata la mia prova su strada
28/11/2017
578 Views

Le strade della Brianza si stanno tingendo dei colori autunnali, anche se le temperature sono ancora miti. La Dacia Sandero sarà la compagna di viaggio ideale in quello che, secondo me, è il suo habitat ideale: viaggi tra casa e lavoro con alcuni percorsi autostradali più lunghi.

Dacia Sandero Laureate Lato

Dacia Sandero Laureate Lato

Com’è?

Le forme esterne della nuova Dacia Sandero sono rassicuranti; rispecchiano fedelmente i valori e la natura dell’auto. Il frontale è ben bilanciato con linee classiche e fanali che donano un tocco moderno; al centro della calandra il logo Dacia. Anche lateralmente troviamo la stessa pulizia vista nella parte anteriore con una impostazione estetica classica. Il dietro è caratterizzato dai nuovi gruppi ottici a 4 luci che rendono riconoscibile Sandero al primo sguardo.

Dacia Sandero Laureate Tre Quarti

Sandero Laureate Tre Quarti

All’interno, lo stesso approccio dell’esterno accompagna il guidatore e passeggeri, con linee essenziali e senza fronzoli. Bello il volante comodo e ben proporzionato. Un po’ scomodi e in posizioni inusuali alcuni comandi, come i bottoni abbassa cristallo posteriori nella console centrale. Buona in complesso l’abitabilità e la capacità del bagagliaio.

Come va?

Un fattore su tutti più mi ha stupito positivamente alla guida della nuova Dacia i bassi consumi. Il motore 1.0 Sce da 75 cavalli euro 6 gira senza apparentemente utilizzare benzina 😊. L’auto si guida bene anche a velocità autostradali, dove il rumore si fa un po’ troppo insistente, ma la stabilità non è mai in discussione. Ho notato alcuni difetti per un’auto che probabilmente verrà usata prettamente in città: il cambio così come la frizione sono troppo duri e tendono a stancare; in compenso i sedili sono comodi.

Dacia Sandero Laureate Cruscotto

Sandero Laureate Cruscotto

L’allestimento Laureate, oggetto della nostra prova, offre già un buon livello di equipaggiamenti di serie, ed è stato arricchito con tutti gli “optional” a cui un automobilista di oggi non può fare a meno: navigatore, autoradio con Bluetooth, cruise control, limitatore di velocità, sensori di parcheggio posteriori con videocamera tutto per un prezzo inferiore a 11.000 euro.

Per chi è?

Dacia Sandero è una buona auto da famiglia. Adatta a chi cerca una vettura che non tradisce le aspettative, ha un budget di spesa contenuto senza voler rinunciare a spazio e funzionalità. Il cliente ideale per me vive in provincia ha una famiglia con uno o due figli.

Modello in prova: Dacia Sandero Laureate

Motore: Benzina 1.0 70 cavalli / cambio manuale a 5 rapporti

Colore: Grigio Platino

Prezzo: 9.550 euro (chiavi in mano, riferito alla “Laureate” senza optional)

[dropcap style="style1, style2, style3, or style4"]L[/dropcap]e strade della Brianza si stanno tingendo dei colori autunnali, anche se le temperature sono ancora miti. La Dacia Sandero sarà la compagna di viaggio ideale in quello che, secondo me, è il suo habitat ideale: viaggi tra casa e lavoro con alcuni percorsi autostradali più lunghi. [caption id="attachment_28045" align="aligncenter" width="1140"] Dacia Sandero Laureate Lato[/caption] Com’è? Le forme esterne della nuova Dacia Sandero sono rassicuranti; rispecchiano fedelmente i valori e la natura dell’auto. Il frontale è ben bilanciato con linee classiche e fanali che donano un tocco moderno; al centro della calandra il logo Dacia. Anche lateralmente troviamo la stessa pulizia vista nella parte anteriore con una impostazione estetica classica. Il dietro è caratterizzato dai nuovi gruppi ottici a 4 luci che rendono riconoscibile Sandero al primo sguardo. [caption id="attachment_28047" align="aligncenter" width="1140"] Sandero Laureate Tre Quarti[/caption] All’interno, lo stesso approccio dell’esterno accompagna il guidatore e passeggeri, con linee essenziali e senza fronzoli. Bello il volante comodo e ben proporzionato. Un po’ scomodi e in posizioni inusuali alcuni comandi, come i bottoni abbassa cristallo posteriori nella console centrale. Buona in complesso l’abitabilità e la capacità del bagagliaio. Come va? Un fattore su tutti più mi ha stupito positivamente alla guida della nuova Dacia i bassi consumi. Il motore 1.0 Sce da 75 cavalli euro 6 gira senza apparentemente utilizzare benzina 😊. L’auto si guida bene anche a velocità autostradali, dove il rumore si fa un po’ troppo insistente, ma la stabilità non è mai in discussione. Ho notato alcuni difetti per un’auto che probabilmente verrà usata prettamente in città: il cambio così come la frizione sono troppo duri e tendono a stancare; in compenso i sedili sono comodi. [caption id="attachment_28051" align="aligncenter" width="1140"] Sandero Laureate Cruscotto[/caption] L’allestimento Laureate, oggetto della nostra prova, offre già un buon livello di equipaggiamenti di serie, ed è stato arricchito con tutti gli “optional” a cui un automobilista di oggi non può fare a meno: navigatore, autoradio con Bluetooth, cruise control, limitatore di velocità, sensori di parcheggio posteriori con videocamera tutto per un prezzo inferiore a 11.000 euro. Per chi è? Dacia Sandero è una buona auto da famiglia. Adatta a chi cerca una vettura che non tradisce le aspettative, ha un budget di spesa contenuto senza voler rinunciare a spazio e funzionalità. Il cliente ideale per me vive in provincia ha una famiglia con uno o due figli. Modello in prova: Dacia Sandero Laureate Motore: Benzina 1.0 70 cavalli / cambio manuale a 5 rapporti Colore: Grigio Platino Prezzo: 9.550 euro (chiavi in mano, riferito alla "Laureate" senza optional) [taq_review] [gallery size="full" columns="1" ids="28045,28046,28047,28048,28049,28050,28051,28052,28053,28054,28055,28056,28057"]

70%

VOTO

Kool or Not?

Una vettura sincera, con un ottimo rapporto prezzo/contenuti

Design

68%

Motore

68%

Interni

70%

Comfort

75%

70
Paolo Morandi

Da sempre amante di motori e web. Le quattro ruote le preferisco classiche piccole, veloci e possibilmente inglesi.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi